Abdon SGARBI

< GIOCATORI
  Ritorna all'Home Page



Foto Archivio Luigi La Rocca




Scheda statistiche giocatore
  Abdon SGARBI

Nato il 29.03.1903 a Bondeno (FE), † il 18.08.1929 a Ferrara

Centrosostegno (C), m ....., kg .....

Stagioni al Milan: 2, dal 1927-28 al 1928-29

Esordio nel Milan in gare ufficiali e in Campionato (Divisione Nazionale) il 09.10.1927: Milan vs Reggiana 2-2

Ultima partita giocata con il Milan il 16.06.1929: Milan vs Roma 0-1 (Campionato)

Totale presenze in gare ufficiali: 62

Reti segnate: 5

Palmares rossonero: -

Esordio e unica presenza in Nazionale Italiana il 28.04.1929: Italia vs Germania 1-2




Ha giocato anche con la Spal (A e B).

"Era destinato a diventare uno dei punti fermi dalla nazionale azzurra nella quale aveva esordito nell'aprile del 1929 contro la Germania, ma appena quattro mesi dopo, durante le vacanze estive, viene stroncato, a soli ventisei anni di etā, da un'infezione tifoidea. Questa la triste sorte di un campione di sicuro avvenire che risponde al nome di Abdon Sgarbi, classe 1903, da Bondeno (Ferrara). In pochi anni passa dalla Portuense alla Spal e dalla Spal al Milan, assurgendo ai massimi livelli della ribalta calcistica nazionale. In rossonero disputa due soli campionati ('27/'28 e '28/'29 con 62 presenze e 5 gol) diventando immediatamente inamovibile perno del centrocampo." (Da "1899-1999. Un secolo rossonero" di Carlo Fontanelli, Geo Edizioni 2000)

"Cresciuto nella Spal, giunge al Milan nel '27 ed č il primo rossonero ad andare in Nazionale dopo anni di latitanza. Gioca come centromediano nella sfortunata amichevole con la Germania che segna l'addio alla maglia azzurra di Cevenini III. Muore a solo ventisei anni, dopo due buoni campionati, per una malattia ai polmoni, inadatti al calcio e alla nebbia lombarda." (Dal "Dizionario del Calcio Italiano", di Baldini & Castoldi, 2000)




Cliccare sull'immagine per ingrandire

(da "Calcio 2000")
Cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Archivio Luigi La Rocca



Cliccare sull'immagine per ingrandire

La morte di Abdon Sgarbi
(dal "Corriere della Sera" del 19 agosto 1929)
Cliccare sull'immagine per ingrandire

(Archivio Enrico Tosi)