Bruno MORA

< GIOCATORI
  Ritorna all'Home Page



Foto Archivio
Studio Fumagalli, Milano




Scheda statistiche giocatore
  Bruno MORA

Nato il 29.03.1937 a Parma, † il 10.12.1986 a Parma

Ala destra (A), m 1.75, kg 67

Stagioni al Milan: 7, dal 1962-63 al 1968-69

Proveniente dalla Juventus

Esordio nel Milan in gare ufficiali e nelle Coppe Europee il 12.09.1962: Milan vs Luxembourg 8-0 (Coppa dei Campioni)

Ultima partita giocata con il Milan il 19.03.1969: Torino vs Milan 1-0 (Coppa Italia)

Totale presenze in gare ufficiali: 148

Reti segnate: 33

Palmares rossonero: 1 Coppa dei Campioni (1963), 1 Scudetto (1967-68), 1 Coppa Italia (1967), 1 Coppa delle Coppe (1968)

Esordio assoluto in Serie A l'01.11.1957: Genoa vs Sampdoria 1-1

Palmares personale: 1 Scudetto (1960-61, Juventus)

Esordio in Nazionale Italiana il 29.11.1959: Italia vs Ungheria 1-1

Ultima partita giocata in Nazionale Italiana il 07.12
.1965: Italia vs Scozia 3-0

Totale presenze in Nazionale Italiana: 21

Reti segnate in Nazionale Italiana: 4




Ha giocato anche con la Bozzolose (Dil.), la Sampdoria (A) (1957-61, a novembre 1960 ceduto alla Juventus), la Juventus (A, 1960-62), il Parma (D, 1969-71), nel Viadana (D, 1971-72).

Ha allenato il Parma (C e B) ed il Cassino (C2).

"Nasce anagraficamente a Parma il 29 marzo 1937; dal punto di vista calcistico viene invece battezzato nella formazione dilettantistica parmigiana della Giovane Italia. Cresce quindi nella Sampdoria, si afferma nella Juventus e raggiunge il massimo della popolarità nel Milan (che lo preleva grazie ad uno scambio con Sandro Salvadore, n.d.r.) dove gioca per 7 stagioni (dal '62-63 al '68-69) ottenendo uno score complessivo di 148 presenze e 133 gol in incontri ufficiali. Mora è un'ala classica e sulla fascia dà vita alle sue scorribande (non solo calcistiche, ma anche.notturne, a caccia di belle donne, n.d.r.) ubriacando i difensori avversari. Punta molto frequentemente a rete dove con il suo destro raramente perdona. Ma la sfortuna si accanisce contro di lui e a soli 28 anni un grave incidente lo costringe, in pratica, al ritiro dal calcio giocato (il terribile scontro con il portiere bolognese Spalazzi che gli costò la frattura di tibia e perone del piede sinistro, n.d.r.). Si afferma anche in Nazionale A con 21 presenze e 4 reti segnate." (Da "1899-1999. Un secolo rossonero", di Carlo Fontanelli, Geo Edizioni 2000)






Con la maglia della Juventus
(Archivio Magliarossonera.it)


Con la maglia del Parma
(Archivio Magliarossonera.it)


Con la maglia del Milan
(Archivio Magliarossonera.it)



Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere

(dal "Corriere della Sera" del 9 novembre 1961)
Cliccare sull'immagine per ingrandire

Bruno Mora con Germano
(dal "Corriere della Sera" del 10 agosto 1962)



Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
Stagione 1962-63: Mora, Sani, Altafini, Rivera, Barison ed il "Paròn" Nereo Rocco
(immagine a sinistra, per gentile concessione di Padre Giacomo Michele Santarsieri)



Cliccare sull'immagine per ingrandire

Permesso di soggiorno in Brasile per la finale di Coppa Intercontinentale 1963
(per gentile concessione di Ivano Piermarini)
Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere

(da "MilanInter" del 9 dicembre 1963)



Cliccare sull'immagine per ingrandire

Bruno Mora, Anni '60
Cliccare sull'immagine per ingrandire

Bruno Mora e la madre, Anni '60





Figurina sagomata Cremifrutto Althea di Bruno Mora, 1962-63
(fa parte della prima produzione delle figurine sagomate Althea)
Cliccare sull'immagine per ingrandire

Figurina sagomata Cremifrutto Althea,
seconda edizione, con bordo scatola, stagione 1963-64





Stagione 1967-68





(Archivio Magliarossonera.it)


(Archivio Magliarossonera.it)





La terribile sequenza del gravissimo incidente occorso a Bruno Mora durante Bologna vs Milan del 12 dicembre 1965 con il portiere felsineo Spalazzi. Il bravo attaccante
rossonero non si riprenderà più completamente


L'incontro in ospedale fra il portiere felsineo Spalazzi e Bruno Mora





(Archivio Magliarossonera.it)





Bruno Mora intervistato, metà Anni '60
Cliccare sull'immagine per ingrandire

7 gennaio 1966, Bruno Mora
(Foto Antonio Cesano)



Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere

16 ottobre 1966, Milan vs Lazio 2-2: partita che segna il ritorno in campo di Bruno Mora, 10 mesi dopo il terribile incidente di Bologna



Biografia a cura di Bruno Mincarini

Quel "maledetto" 12 dicembre 1965 è la data dell'infortunio dell' ala destra del Milan e della nazionale Bruno Mora che, di fatto, sancì prematuramente la fine della carriera dello sfortunato atleta. Sfortunato sia per l'infortunio, sia per il modo in cui accadde. Si gioca Bologna vs Milan e su lancio di Gianni Rivera Mora, tallonato da Janich, scatta ed entra in contatto con il portiere bolognese Spalazzi. Solo che Lo Bello (sempre lui!) aveva fischiato il fuorigioco, ma nel tumulto generale dello stadio il fischio non lo sente nessuno, tranne Mora che perciò aveva rilassato i muscoli delle gambe rallentando; Spalazzi si butta e falcia la gamba sinistra di Mora: l'urto è tremendo e la diagnosi impietosa, frattura scomposta di tibia e perone. Tornerà a giocare 10 mesi dopo, saltando i mondiali del 1966 sostituito da Perani che con la Corea si mangiò letteralmente tre palle gol solo davanti al portiere. Mora, almeno una l'avrebbe messa dentro! Dotato di uno scatto bruciante e di un dribbling ubriacante fece "piangere" il grande Gilmar segnando due reti negli incontri "truffa" di Rio de Janeiro per la Coppa Intercontinentale 1963. A Wembley c'era anche lui ad alzare in cielo la Coppa dei Campioni vinta sul Benfica e poi la Coppa Italia nel 1967. Per me resta la più forte ala destra milanista. Aveva solo un difetto: gli piacevano molto le donne, ma sul campo non ne risentiva. Il 10 Dicembre del 1986, a soli 49 anni, si è spento x un male incurabile, ma la sua memoria continua a vivere nel cuore di tutti noi tifosi milanisti



Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
(Archivio Magliarossonera.it)
Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire




Cliccare sull'immagine per ingrandire

Genova Nervi, 1966: Bruno Mora passeggia in Riviera





(Archivio Magliarossonera.it)





Vecchie Glorie del Milan, 1978-79.
In piedi da sinistra: X1, Bruno Colombo (dirigente accompagnatore), Alfio Fontana, Luciano Alfieri, Paolo Ferrario,
X2, Paolo Barison, X3. Ultimo a destra in piedi Mario Malatesta (gran capo degli osservatori).
Accosciati, da sinistra: Mario Trebbi, Romano Fogli, Bruno Mora, Giancarlo Danova, X4, Corrado Morosini (massaggiatore)
(Omega Fotocronache)



Cliccare sull'immagine per ingrandire

(Archivio Magliarossonera.it)
Cliccare sull'immagine per ingrandire

Ricordo di Bruno Mora su "Forza Milan!", gennaio 1987



Cliccare sull'immagine per ingrandire

Bruno Mora ai tempi del Parma