Filippo Giovanni GALLI
"Lo Squalo Bianco di Villasanta"

< GIOCATORI
  Ritorna all'Home Page



(Archivio Magliarossonera.it)



Scheda statistiche giocatore
  Filippo Giovanni GALLI

Nato il 19.05.1963 a Monza (MI)

Stopper (D), Allenatore delle Squadre Giovanili rossonere e Responsabile tecnico Settore Giovanile, m 1.83, kg 71

DA GIOCATORE:

Stagioni al Milan: 14, dal 1983-84 al 1996-97 (a novembre 1996 ceduto alla Reggiana)

Soprannome: “Lo Squalo Bianco di Villasanta”

Cresciuto nel Milan

Esordio nel Milan in gare amichevoli il 30.07.1981: Milan vs Asiago 14-0

Esordio nel Milan in gare ufficiali e in Coppa Italia il 21.08.1983: Arezzo vs Milan 0-0

Esordio nel Milan in Serie A il 18.09.1983: Milan vs Verona 4-2

Ultima partita ufficiale giocata con il Milan il 23.10.1996: Reggiana vs Milan 0-2 (Coppa Italia)

Ultima partita amichevole giocata con il Milan il 07.10.2002: Dinamo '90 vs Milan '90 1-3 (Addio al calcio di Zvonimir Boban)

Totale presenze in gare ufficiali: 325

Reti segnate: 4

Palmares rossonero: 5 Scudetti (1987-88, 1991-92, 1992-93, 1993-94, 1995-96), 2 Coppe dei Campioni (1989, 1990), 2 Coppe Intercontinentali (1989, 1990), 3 Supercoppe Europee (1989, 1990, 1994), 4 Supercoppe di Lega (1989, 1992, 1993, 1994), 1 Mundialito per Clubs (1987)

Palmares personale: 1 Promozione in Serie A (1999-00, Brescia)

DA ALLENATORE:

Stagioni al Milan: 3, Allenatore Squadre Giovanili dal 2006-07 al 2008-09

Palmares rossonero da Allenatore Squadre Giovanili: -

DA RESPONSABILE TECNICO SETTORE GIOVANILE:

Stagioni al Milan: 5, dal 2013-14 al 2017-18




Ha giocato anche con il Pescara (C1), la Reggiana (A, B), il Brescia (B, A), il Watford (B), la Pro Sesto (C2).

E' stato consulente di Franco Baresi
al Fulham (Serie A inglese) per un brevissimo periodo (81 giorni), tanto quanto è durata l'esperienza del "Capitano" in Inghilterra.

"Centrale difensivo dai piedi vellutati, è la spalla ideale di Franco Baresi. Lo lancia Liedholm facendogli marcare i fantasisti avversari, da Platini a Maradona. Sacchi punta forte su di lui: trenta presenze nell'anno dello scudetto. Poi la carriera è segnata dagli infortuni, in un eterno andirivieni tra campo, panchina e ospedale..." (Dal "Dizionario del calcio italiano", Baldini & Castoldi, 2000)



Dal sito www.wikipedia.org

GIOCATORE
Filippo Galli è nato a Monza e risiede a Villasanta. Il suo ruolo era di difensore centrale. Cresciuto nel settore giovanile del Milan, ha disputato la sua prima stagione da professionista in prestito con la maglia del Pescara nella stagione 1982/83. Quindi è tornato al Milan dove ha giocato fino al Novembre del 1996, per poi passare alla Reggiana (2 stagioni), al Brescia (2 stagioni in serie B e 1 in A), al Watford in Inghilterra (1 stagione), e infine ha concluso la carriera a quarant'anni compiuti giocando in Serie C2 nella Pro Sesto.
Galli ha vissuto il periodo del cosiddetto Milan degli olandesi (Gullit, Van Basten, Rijkaard) che ha conquistato numerosi successi in campo nazionale e internazionale. Titolare indiscusso nella stagione 1987/88, conclusasi con la conquista dell'undicesimo scudetto rossonero, già a partire dalla stagione successiva (a causa dei numerosissimi infortuni subiti e dell'esplosione di Alessandro Costacurta nel suo ruolo) ha trovato meno spazio in prima squadra, ma ha ugualmente collezionato numerose presenze, tra le quali spicca indubbiamente la finale di Coppa dei Campioni del 1994. In 13 stagioni con la maglia del Milan, Galli ha segnato solo 4 gol; 3 in campionato ed 1 in Coppa Italia (il suo ultimo gol, segnato in trasferta contro il Brescia il 4 Settembre 1991).
Con il Milan ha vinto i campionati 1987/88, 1991/92, 1992/93, 1993/94 e 1995/96, le Coppe dei Campioni 1988/89, 1989/90 e 1993/94, due Coppe Intercontinentali, tre Supercoppe Europee, tre Supercoppe Italiane.

ALLENATORE
Dopo il ritiro dall'attività, Galli ha iniziato la carriera di allenatore. Dal 2006 al 2008 allena la squadra Primavera del Milan, precedentemente diretta dall'ex compagno Franco Baresi. Da agosto 2008 affianca Mauro Tassotti nel ruolo di vice allenatore della prima squadra, dietro a Carlo Ancelotti.
Nel 2009 gli viene affidato l'incarico di direttore del settore giovanile del Milan.
Svolge anche l'attività di commentatore televisivo, per le reti Mediaset e per Telenova. Nel settembre 2012 inizia il corso da direttore sportivo a Coverciano.




Dal sito www.acmilan.com

40 ANNI DI PASSIONE
Lo scorso 19 maggio ha compiuto 40 anni, ma Filippo Galli non si ferma. Non teme il fattore età, non teme la mancanza di stimoli dopo tanti anni da calciatore a grandi livelli. Perché per lui il calcio è molto di più di una passione, è molto di più di un amore, è la sua vita. Filippo Galli rossonero ha vinto tutto quello che c'era di vincere: 5 scudetti, 3 coppe campioni, 3 Supercoppe europee, 2 coppe intercontinentali, 4 supercoppe italiane. Roba da far venire in brividi.
Poi la sua strada e quella del Milan si sono divise, ma la voglia di calcio di Filippo gli ha suggerito di continuare. Di correre verso nuove battaglie e nuovi traguardi. Con l'entusiasmo di sempre. Filippo giocherà ancora la prossima stagione nella Pro Sesto, squadra che milita nel girone A in C2. A 40 anni si è proclamato il giocatore di movimento piu' anziano del calcio professionistico italiano: nello scorso torneo solo tre portieri di serie C - Visconti, Biato e Vaccaro - avevano 41 anni. Non a caso l'ex compagno e l'amico di sempre, Billy Costacurta, ha detto di lui: "Galli è sempre stato il mio esempio". Già, un modello, dentro e fuori dal campo. Un uomo vero e un campione autentico. Ma qual è il suo segreto? Galli ha rivelato: "L'entusiamo, che mi porta ad allenarmi tutti i giorni con continuità e costanza". In queste parole è racchiusa la semplicità e allo stesso tempo la grandezza di Filippo, un altro Invincibile che si appresta a diventare Immortale.







(Archivio Magliarossonera.it)


(Archivio Magliarossonera.it)



Cliccare sull'immagine per ingrandire

13 novembre 1984, i vent'anni del Milan Club Trezzano sul Naviglio (MI).
Il "premio speciale" a Filippo Galli quale miglior giocatore rossonero della stagione 1983-84
(by Simone Ach Conti - facebook)



Cliccare sull'immagine per ingrandire

Stagione 1984-85



Cliccare sull'immagine per ingrandire

Cartolina di Filippo Galli autografata
(dal sito www.delcampe.net)
Cliccare sull'immagine per ingrandire

Cartolina di Filippo Galli, stagione 1987-88


Cliccare sull'immagine per ingrandire

Stagione 1989-90


Figurina cartonata Filippo Galli, 1989-90



Cliccare sull'immagine per ingrandire

Filippo Galli nel parterre di San Siro con i tifosi





(Archivio Magliarossonera.it)


(Archivio Magliarossonera.it)





(Archivio Magliarossonera.it)


Cliccare per ingrandire

Cartolina di Filippo Galli, 1988-89
Cliccare per ingrandire

Filippo Galli con la Coppa Intercontinentale
conquistata nel 1990 contro l'Olimpia Asunciòn





Con la maglia del Watford
(Archivio Magliarossonera.it)


(dal sito www.gossip.it)



Cliccare sull'immagine per ingrandire

Filippo Galli e Angelo Anquilletti a Milanello, 2005-06
(per gentile concessione di Roberto Valentino)



Cliccare sull'immagine per ingrandire

Milan Allievi vs Bologna Allievi, stagione 2012-13: Filippi Galli e Filippo Inzaghi



Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
Filippo Galli, Responsabile Settore Giovanile A.C. Milan



Cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Vincenzo Romito)



Cliccare sull'immagine per ingrandire

Finisce l'epoca di Filippo Galli come responsabile del Settore Giovanile rossonero. Queste le parole di Filippo Galli in merito al suo addio al Milan:
"E’ un addio sofferto, ma non potevo accettare un ruolo di facciata.
Al Milan lascio una buona eredità e un bel futuro. Rimpianto più grande? Aubameyang, ma anche Cristante andava aspettato di più."
(Foto: Daniele Mascolo, da Milan News)
Cliccare sull'immagine per ingrandire

(dalla "Gazzetta dello Sport" del 18 giugno 2018)