Elisio GABARDO
"Gabardinho"

< GIOCATORI
  Ritorna all'Home Page



Foto-cartolina Luigi La Rocca



Scheda statistiche giocatore
 

Eliseu (detto Elisio) GABARDO

Nato l'01.07.1911 a Curitiba Paranā (BRA), † il 18.03.1969 a Curitiba Paranā (BRA)

Centrocampista (C), m 1.72, kg 75

Stagioni al Milan: 3, dal 1935-36 al 1937-38

Soprannomi: “Gabardinho”

Proveniente dal Palestra Italia Sao Paulo

Esordio nel Milan in gare ufficiali e in Campionato (Serie A) il 22.09.1935: Milan vs Alessandria 2-0

Ultima partita giocata con il Milan il 26.06.1938: Ripensia Timisoara vs Milan 3-0 (Mitropa Cup)

Totale presenze in gare ufficiali: 71

Reti segnate: 11

Palmares rossonero: -

Esordio in Nazionale B il 04.12.1938: Francia Sud Est
vs Italia 0-1

Totale presenze in Nazionale B: 1

Reti segnate in Nazionale B: 0


Assieme a Vicente Arnoni, č il primo calciatore brasiliano della Storia del Milan




Ha giocato anche con il Palestra Italia Sao Paulo (*), il Liguria (A), il Genoa (A), il Gattinara (C).

"Il Milan lo acquista dal Palestra Italia (il club brasiliano che fu una storica fucina di oriundi o presunti tali) nel 1935. Il primo campionato č di assestamento: dodici presenze e due reti. Poi si ambienta e gioca con buona continuitā, ma i gol segnati sono sempre pochini per uno che viene dal Brasile e sulla carta di identitā ha scritto "attaccante"..." (Dal "Dizionario del calcio italiano", Baldini & Castoldi, 2000)



Dal sito www.wikipedia.it

CARRIERA
Proveniente dal Palestra Italia di San Paolo, l'attuale Palmeiras, nel 1935 viene ingaggiato, insieme al compagno di squadra Vicente Arnoni, dal Milan.
Al contrario del connazionale, tornato a fine stagione in patria (per poi tornare al Milan l'annata successiva) Gabardo resta a Milano per tre stagioni dove viene schierato spesso in campo segnando 9 reti in 62 presenze. Nell'estate 1938 viene ceduto al Liguria.
A Genova, in coppia con Angelo Bollano, č protagonista del miracolo-Liguria che nella stagione 1938-1939 conquista il titolo di campione d'inverno, per poi cedere alla distanza, chiudendo al quinto posto. A fine stagione passa ai rivali cittadini del Genoa. Nella stagione di militanza nel Liguria, grazie al suo status di oriundo, disputa un incontro con la Nazionale italiana B contro una selezione della Francia del Sud-Est.
In rossoblu Gabardo, complice alcuni problemi fisici, non riesce a scendere in campo con regolaritā, andando a segno 13 volte in 29 partite disputate. Nell'estate 1941 lascia il Genoa.
Dopo la seconda guerra mondiale gioca nel Gattinara in Serie C. Ha totalizzato complessivamente 118 presenze e 30 reti in Serie A.




Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere

Il Presidente rossonero Pietro Annoni,
Eliseo Gabardo e Vicente Arnoni, agosto 1935
(da "Il Calcio Illustrato")


(per gentile concessione di Lorenzo Mondelli)





Ai tempi del Genoa


(da "Forza Milan!")



Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere

Arcari IV e Gabardo al Genoa, luglio 1939
(da "Il Calcio Illustrato")