Angelo CARBONE
"Il Fiammingo"

< GIOCATORI
  Ritorna all'Home Page



(Archivio Magliarossonera.it)



Scheda statistiche giocatore
  Angelo CARBONE

Nato il 23.03.1968 a Bari

Centrocampista (C), m 1.76, kg 70

Stagioni al Milan: 4, dal 1990-91 al 1993-94 (di cui 2 con partite ufficiali, 1990-91 e 1993-94)

Soprannome: “Il Fiammingo”

Proveniente dal Bari

Esordio nel Milan in gare amichevoli
il 29.07.1990: Monza vs Milan 0-1

Esordio nel Milan in gare ufficiali e in Campionato (Serie A)
il 09.09.1990: Milan vs Genoa 1-0

Ultima partita ufficiale giocata nel Milan
l'01.05.1994: Milan vs Reggiana 0-1 (Campionato)

Ultima partita amichevole giocata nel Milan
il 07.10.2002: Dinamo ’90 vs Milan ’90 1-3 (Addio al calcio di Zvonimir Boban)

Totale presenze in gare ufficiali: 42

Reti segnate: 2

Palmares rossonero: 1 Scudetto (1993-94), 1 Coppa dei Campioni (1994)




Ha giocato anche con il Bari (*, squadra nella quale è cresciuto calcisticamente), il Napoli (A), la Fiorentina (A), il Piacenza (A), la Reggiana (A), l'Atalanta (A), la Pistoiese (B), la Ternana (B), la Pro Patria (C1).

Faticatore di centrocampo, mediano di passo e disinvolto negli inserimenti, ma con qualche pecca nell’applicazione tattica e nella partecipazione corale alla manovra. Arriva a Milano per irrobustire la rosa di centrocampo, ma esce di scena dopo una sola stagione." (Da La Grande Storia del Milan, Gazsport 2005)

Suo uno stupendo gol al Bruges in una vittoria esterna (0-1) nella Coppa dei Campioni 1990-91.



Dal sito www.wikipedia.it

Centrocampista di quantità, dotato di grandi polmoni e buona lettura della partita, cresce nel Bari con il quale esordisce in serie A meritandosi le attenzioni del Milan che lo acquista, voluto fortemente da Arrigo Sacchi. Il suo passaggio ai rossoneri è subito denso di soddisfazioni, è infatti fra i protagonisti titolari delle finali vittoriose di Supercoppa Europea e Coppa Intercontinentale nell'inverno del 1990. L'anno dopo con l'arrivo di Fabio Capello sulla panchina rossonera, non è visto di buon occhio e viene quindi rimandato in prestito al Bari. Terminata la stagione, nell'estate del 1992 si trasferisce al Napoli in prestito con diritto di riscatto. In maglia azzurra è protagonista di ottime prestazioni ad inizio campionato che gli consentono di essere convocato (dal CT, suo ex allenatore Arrigo Sacchi) e di esordire in Nazionale il 23 settembre 1992 nella gara amichevole contro lo Zurigo. Dopo questo exploit personale però è coinvolto nella mediocre stagione del Napoli che a fine campionato non esercita il diritto di riscatto, e cosi' ritorna al Milan, con il quale vince lo scudetto e la Champions League nel 1994.
Da allora comincia a girovagare in numerose società, disputando 10 campionati consecutivi in serie A. Milita ancora per 4 anni nel campionato cadetto, fino a concludere la propria carriera in serie C1 nella Pro Patria.






Estate 1990, Angelo Carbone alla corte del Milan



Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere

La "Gazzetta dello Sport" dopo Bruges vs Milan 0-1,
Coppa dei Campioni, 7 novembre 1990
Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere

(da "Forza Milan!")





Assieme a Paolo Maldini ed al Dj Ringo,
grande tifoso rossonero e suo grande amico, 1992


Angelo Carbone con la moglie Manuela





Angelo Carbone partecipa all’addio al calcio di Demetrio Albertini, 15 marzo 2006, Milan vs Barcellona 3-2