Angelo BOLLANO BISIO

< GIOCATORI
  Ritorna all'Home Page



(da "Il Calcio Illustrato")


Scheda statistiche giocatore

  Angelo BOLLANO BISIO

Nato il 06.07.1918 a Cornigliano Ligure (GE), † il 13.10.1978 a Genova Sampierdarena

Ala (A), m ....., kg .....

Stagioni al Milan: 1, 1941-42

Proveniente dal Liguria

Esordio nel Milan in gare ufficiali e in Coppa Italia
il 12.10.1941: Milano vs Fiorentina 4-1

Ultima partita giocata con il Milan il 14.06.1942: Milano vs Livorno 0-2 (Campionato)

Totale presenze in gare ufficiali: 28

Reti segnate: 11

Palmares rossonero: -




Ha giocato anche con il Sampierdarenese (*), Liguria (*), la Fiorentina (A), l'Ausonia La Spezia (*), l'Olympique Marseille (A), il Real Murcia (*).



Dal sito www.wikipedia.it

CARRIERA
╚ uno dei primi calciatori italiani ad aver militato, oltre che in Serie A, anche nelle massima serie nazionali all'estero (Francia e Spagna), con discreti risultati.
Cresciuto nelle giovanili della Sampierdarenese, esordisce coi rossoneri liguri in Serie A nella stagione 1936-37, restando in organico anche quando nell'estate 1937 la compagine cambia denominazione in Liguria.
Resta a Genova fino al 1941, disputando altri tre campionati di Serie A e uno di Serie B, e imponendosi come il miglior realizzatore della storia della formazione antenata della Sampdoria (29 reti complessive, sommando anche le reti con la Sampierdarenese), andando fra l'altro a segno nello storico derby del 20 febbraio 1938, prima sconfitta assoluta del Genoa nelle stracittadine in Serie A. I tifosi sampierdarenesi gli affibbiarono affettuosamente il nomignolo di U Testina, per le notevoli dimensioni del capo rispetto al resto del corpo[1].
Dopo aver contribuito con 11 reti al ritorno in massima serie del Liguria nella stagione 1940-41, viene acquistato dal Milan, per formare con Gino Cappello e Aldo Boffi una giovane e promettente linea d'attacco, ma nonostante le sue 8 realizzazioni, le 10 di Cappello e le 22 di Boffi capocannoniere, il Milan chiude deludentemente la stagione al nono posto, e a fine stagione Bollano passa alla Fiorentina.
Bollano va a segno con regolaritÓ nella prima stagione (11 reti), mentre successivamente,tornato a Firenze dalla Liguria dopo le stagioni anomale 1944 e 1945-1946, non riesce a ripetersi agli stessi livelli (12 reti in due stagione).
Nel 1948 tenta l'avventura all'estero all'Olympique Marsiglia, campione di Francia in carica. In due stagioni non ottiene molitssime presenze in prima squadra ma con un'ottima media realizzativa (12 reti su 25 presenze complessive) contribuisce al terzo posto nella stagione 1949-50. Si trasferisce quindi nella Primera Divisiˇn spagnola al Real Murcia, ma i risultati non sono all'altezza (2 reti in 13 presenze, e Murcia retrocesso a fine stagione).
In carriera ha complessivamente totalizzato 183 presenze e 56 reti in Serie A. Cessata l'attivitÓ agonistica, intraprende quella di allenatore, esercitando la professione principalmente in Portogallo.
Scomparso nel 1978, al suo nome Ŕ intitolato un club di tifosi organizzati della Sampdoria, nel suo quartiere natale di Cornigliano.