Dario Giuliano Mario BARLUZZI
"Scossa elettrica"

< GIOCATORI
  Ritorna all'Home Page



(Archivio Magliarossonera.it)



Cliccare per accedere alla scheda riepilogativa (grazie ad Ivano Michetti)

  Dario Giuliano Mario BARLUZZI

Nato il 06.09.1935 a Belluno

Portiere (P), m 1.85, kg 78

Stagioni al Milan: 5, dal 1962-63 (novembre 1962) al 1966-67 (a novembre 1967 ceduto all'Internazionale)

Soprannome: “Scossa elettrica”

Proveniente dal Catania

Esordio nel Milan in gare ufficiali e in Coppa Italia
il 05.12.1962: Milan vs Sampdoria 0-1

Ultima partita giocata con il Milan il 30.06.1967: Zurich vs Milan 2-0 (Coppa delle Alpi)

Totale presenze in gare ufficiali: 102

Palmares rossonero: 1 Coppa dei Campioni (1963), 1 Coppa Italia (1967)




Ha giocato anche con il Belluno (*) (squadra nella quale è cresciuto), il Treviso (B, C, D), il Catania (A), l’Internazionale (A), il Mantova (B), il Varese (B).

"Nel Diavolo arriva appena dopo lo scudetto ’62 e va via appena prima dello scudetto ’67. Vive con la squadra la prima, storica vittoria in Coppa dei Campioni (’63) e s’aggiudica da titolare la Coppa Italia ’67. Il suo vero momento di gloria è il 16 novembre 1963 quando, infortunatisi Ghezzi e Balzarini, nello spareggio disputato al Maracanà difende la rete rossonera nella sfida persa per un gol con il Santos, in palio la Coppa Intercontinentale. Per un paio di stagioni, tra il tramonto di Ghezzi e il tardo exploit di Cudicini, è titolare tra i pali della porta milanista e nel ’65 contribuisce al secondo posto in campionato dietro i cugini dell’Inter. Ha trent’anni e tocca qui il top di una carriera che si chiuderà tra Mantova e Varese." (Da "Dizionario del calcio italiano”, Baldini & Castoldi Editori, 2000)




Dal sito www.wikipedia.it

Nasce calcisticamente nel Treviso dove disputa ben 7 campionati, quasi tutti in serie C. Nel 1961-62 è in serie A con il Catania, anche se non riesce ad esordire. L’anno successivo passa al Milan come riserva di Ghezzi (sostituisce Liberalato) ottenendo 3 presenze. Subentra a Balzarini nello spareggio con il Santos valevole per la Coppa Intercontinentale. Negli anni successivi, complici alcuni infortuni a “kamikaze” Ghezzi ottiene la maglia numero 1.
Nel 1967-68 viene ceduto all’Inter dove totalizza una sola partita in Coppa Italia. La carriera di Barluzzi continua in B con il Mantova e successivamente al Varese. Con i biancorossi raggiungere nuovamente la serie A dove gioca all’età di 36 anni le ultime 7 partite.







(dal sito www.inter.it)


(Archivio Magliarossonera.it)





(Archivio Magliarossonera.it)


Figurina "Panini"



Cliccare sull'immagine per ingrandire

(da "MilanInter" del 21 dicembre 1964)
Cliccare sull'immagine per ingrandire

(da "MilanInter" dell'8 marzo 1965)





Dario Giuliano Mario Barluzzi, 1965-66





(da "Intrepido")



Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere

Dario Barluzzi nel Milan 1965-66
Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere

Il passaggio di Barluzzi all’Inter
(da "Inter Footbal Club", 1967)



Cliccare sull'immagine per ingrandire

Rosato, Barluzzi e Rivera, stagione 1966-67
(per gentile concessione di Gianni Righetto)