Ezio BARDELLI
"Fulmine"

< GIOCATORI
  Ritorna all'Home Page

Figurina "Lavazza", 1950-51


Scheda statistiche giocatore
  Ezio BARDELLI

Nato il 09.05.1930 a Milano

Portiere (P), m 1.78, kg 75

Stagioni al Milan: 2, 1949-50 e 1951-52

Soprannome: “Fulmine”

Cresciuto nel Milan

Esordio nel Milan in gare ufficiali e in Campionato (Serie A) il 09.10.1949: Pro Patria vs Milan 2-4

Ultima partita giocata con il Milan il 04.05.1952: Juventus vs Milan 3-1 (Campionato)

Totale presenze in gare ufficiali: 25

Palmares rossonero: 1 Torneo Giovanile di Viareggio (1949), 1 Coppa Disciplina (1949-50)




Ha giocato anche con il Como (B e A), il Catania (A e B), la Sampdoria (A).

All’età di 13 anni giocava nei pulcini dell’Inter e successivamente nella Società Buzzoni (Dil.), da cui il Milan lo prelevò nell’estate del 1945.

"Portiere di discreti mezzi fisici e levatura. L’avventura milanista è segnata prima da un lungo infortunio, poi, al secondo tentativo, quando, da riserva di Buffon ne prende il posto, da una sciagurata esibizione contro la Juventus, che ne motiva la cessione a fine stagione." (Da “La grande Storia del Milan”, Gazzetta dello Sport, 2005)

Nella stagione 1950-51 non disputa partite ufficiali a causa di un infortunio avvenuto l'8 gennaio 1950 in Roma vs Milan 1-0, giocata allo Stadio Flaminio (all’epoca Stadio Torino) (uscita sui piedi di Zecca) (in basso una fotografia relativa a detto incidente). Fu operato a Bologna dal Prof. Scaglietti e curato in seguito dal massaggiatore rossonero Ferrario. Rientrò in squadra il 16 dicembre 1951, in Milan vs Juventus 1-1, ma a fine stagione fu ceduto al Como.




Dal sito www.blucerchiati.net

Bardelli il Portierone. Di Grease
"Nell'estate del 1956 venne acquistato dal Catania l'aitante portiere Bardelli. Giocò 3 anni e mezzo con la maglia blucerchiata, fino al 24 Gennaio 1960, Samp- Juventus 0-2, ultima apparizione in blucerchiato del portierone.
Il suo curriculum non sembrerebbe dei più lusinghieri ma bisogna tenere conto che il calcio di quei tempi era privo di tatticismi maniacali e le difese prendevano parecchi goals.
Tanto per fare un esempio, la Juve, che vinse il campionato del 1958, incassò 44 reti, per cui non meravigliatevi del tabellino del nostro portierone.

'56/'57: 30 partite 48 goals subiti. La Samp ne subì 56
'57/'58: 31 partite 56 goals subiti. La Samp ne subì 62
'58/'59: 19 partite 21 goals subiti. La Samp ne subì 50
'59/'60: 14 partite 18 goals subiti. La Samp ne subì 46







(da "Il Calcio Illustrato")


(da "Il Calcio Illustrato")





Il Milan che nel 1949 si aggiudica il Torneo Giovanile di Viareggio
(dal sito www.proromans.it, grazie a Claudio Cotroneo)





Bardelli nel Milan che vince il Torneo di Viareggio nel 1949


8 gennaio 1950, Roma vs Milan 1-0, copertina de "Il Calcio Illustrato":
Bardelli, inutilmente proteso in volo, battuto da Tontodonati





La rosa dei ragazzi rossoneri al Torneo di Viareggio 1950
(per gentile concessione di Chrystian Calvelli)





San Siro, 30 settembre 1951, Campionato Riserve: Milan vs Como 5-1.
In piedi, da sinistra: Santagostino (allenatore in seconda), Frignani, un accompagnatore, Vicariotto, Secchi, Soldat, Scaccabarozzi, Bardelli, Pistorello. Accosciati, da sinistra: Verola (magazziniere), M. Ferrario (massaggiatore), Radaelli, Scroccaro, Zagatti, Bordoni
(per gentile concessione di Livio Bordoni)





(Archivio Magliarossonera.it)
Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere

(da "Lo Sport Illustrato", novembre 1956)





Autografo originale di Ezio Bardelli





Cartolina di Ezio Bardelli
(dal sito del Regno del Collezionismo, grazie a Luigi La Rocca !)