Ignazio ABATE

< GIOCATORI
  Ritorna all'Home Page

(Archivio Magliarossonera.it)


Scheda statistiche giocatore
  Ignazio ABATE

Nato il 12.11.1986 a Sant'Agata de' Goti (BN)

Difensore (D), m 1.80, kg 73

Stagioni al Milan: 11, 2003-04 e dal 2009-10 al 2018-19

Proveniente dal Torino

Esordio nel Milan in gare ufficiali e in Coppa Italia il 03.12.2003: Sampdoria vs Milan 0-1

Esordio nel Milan in Campionato (Serie A) il 12.09.2009: Livorno vs Milan 0-0

Esordio nelle Coppe Europee (Champions League) il 15.09.2009: Ol. Marsiglia vs Milan 1-2

Ultima partita giocata nel Milan
il 26.05.2019: S.P.A.L. vs Milan 2-3 (Campionato)

Totale presenze in gare ufficiali: 306

Reti segnate: 3

Palmares rossonero: 1 Scudetto (2010-11), 2 Supercoppe Italiane (2011, 2016)

Esordio in Nazionale Italiana l'11.11.2011: Polonia vs Italia 0-2

Totale presenze in Nazionale Italiana: ...

Reti segnate in Nazionale Italiana: ...




Ha giocato anche con il Napoli (C1), il Piacenza (B), il Modena (B), l'Empoli (B), il Torino (A).




Dal sito www.wikipedia.it

Dotato di grande velocitÓ, nasce ala destra, ma nel corso della carriera ha imparato prima a ricoprire il ruolo di esterno di centrocampo, poi quello di terzino (in cui viene utilizzato tuttora) sempre sulla medesima fascia, sulla quale Ŕ solito spingersi in velocitÓ fino al limite per tentare poi il cross.
Nella stagione 2018-19, per l'emergenza infortuni al Milan, Ŕ stato schierato occasionalmente anche come difensore centrale con ottimi risultati.

CLUB
Ha iniziato la sua carriera nelle giovanili della squadra di Rescaldina[7] per poi passare nel 1999 al Milan, con cui ha vinto il Campionato Allievi Nazionali nella stagione 2002-2003.
Ha esordito con la prima squadra del Milan il 3 dicembre 2003, a 17 anni, entrando al posto di Dario Simic nel secondo tempo della partita Sampdoria-Milan (0-1), valida per l'andata degli ottavi di finale della Coppa Italia. Il 9 dicembre seguente ha ottenuto anche la sua prima presenza nelle coppe europee a San Siro contro il Celta Vigo (1-2) nell'ultima giornata della fase a gironi della Champions League, diventando a 17 anni e 27 giorni il giocatore pi¨ giovane nella storia rossonera a esordire nella competizione. Questo record Ŕ stato successivamente battuto il 6 dicembre 2011 da Bryan Cristante, che ha esordito contro il Viktoria Plzen a 16 anni 9 mesi e 6 giorni.
In seguito Ŕ stato prestato dai rossoneri al Napoli in Serie C1, dove ha collezionato 33 presenze segnando 2 reti. Dopo una breve parentesi estiva alla Sampdoria, con la quale per˛ non disputa alcuna partita, si Ŕ trasferito al Piacenza in Serie B, dove ha collezionato 13 presenze. La stagione successiva si Ŕ trasferito al Modena dove ha trovato decisamente pi¨ spazio, disputando 38 partite e segnando un gol in Serie B.
Nella stagione 2007-2008 ha militato in Serie A, ceduto in comproprietÓ all'Empoli, dove si Ŕ messo in mostra come ala destra brava sia nella fase di spinta che in quella difensiva. Ha segnato la sua prima rete in Serie A a Marassi in Genoa-Empoli (0-1) del 27 aprile 2008. A Empoli ha disputato 24 partite in totale, retrocendedo tuttavia in Serie B a fine stagione con i toscani.
Il 16 giugno 2008 Ŕ stato riscattato dal Milan, per poi essere ceduto il 23 luglio 2008 in comproprietÓ al Torino[14] per 2,2 milioni di euro. Il 15 ottobre 2008 si Ŕ infortunato nella partita contro l'Atalanta, procurandosi una distorsione alla caviglia destra che lo ha tenuto lontano dai campi per due mesi circa. Nonostante la retrocessione in Serie B del Torino, ha disputato una buona stagione collezionando 25 presenze e una rete, segnata contro la Lazio.
Il 24 giugno 2009, a 22 anni, Abate ritorna al Milan, dove l'allenatore Leonardo lo ha schierato definitivamente come terzino destro; viene spesso impiegato come titolare, soprattutto dopo gli infortuni di Oddo e Zambrotta.
Nelle stagione seguente, con il nuovo allenatore Massimiliano Allegri, Ŕ diventato titolare fisso della fascia destra del Milan e il 7 maggio 2011 ha vinto il suo primo scudetto con i rossoneri a due giornate dal termine del campionato grazie allo 0-0 contro la Roma. Il 6 agosto 2011 ha vinto la Supercoppa italiana con il Milan battendo l'Inter a Pechino 2-1.
Il 25 settembre 2013 ha segnato il suo primo gol con la maglia del Milan realizzando la rete del definitivo 3-3 al 92║ minuto nella gara di campionato giocata in casa del Bologna.
Il 2 novembre 2014 indossa per la prima volta la fascia di capitano, da titolare, nella partita persa contro il Palermo 0-2.
Nella stagione 2016-2017 diventa il vice-capitano della squadra. Il 23 dicembre 2016 vince la Supercoppa italiana ai rigori contro la Juventus, e alza la coppa con la fascia di capitano vista l'assenza di Montolivo.
Il 21 gennaio 2019 gioca la sua 300¬ partita ufficiale con la maglia del Milan, in occasione della sfida di campionato vinta per 2-0 contro il Genoa allo stadio Luigi Ferraris. Sul finire della stagione 2018-2019, in scadenza di contratto, annuncia l'addio al club rossonero.

NAZIONALE
Ha esordito con la nazionale Under-21 il 12 dicembre 2006 contro il Lussemburgo, subentrando a Defendi.
Con la Nazionale Olimpica guidata da Casiraghi ha vinto il Torneo di Tolone 2008, dove ha disputato 4 partite e realizzato una rete contro gli Stati Uniti (2-0), siglando il primo gol al 31║ minuto. Ha preso parte anche alle Olimpiadi di Pechino 2008, in cui ha fatto il suo esordio nel corso della gara inaugurale contro l'Honduras.
A Tel Aviv, il 15 ottobre 2008, nella gara di ritorno contro Israele, decisiva per la qualificazione all'Europeo Under-21, al 75║ minuto di gioco ha realizzato il terzo gol per la squadra azzurra, che ha vinto 3-1 e ha conquistato la qualificazione. ╚ stato quindi convocato per l'Europeo Under-21 2009 in Svezia, dove ha debuttato nella terza partita del girone contro la Bielorussia, giocando poi anche nella ripresa della semifinale persa 1-0 con la Germania.
Il 6 novembre 2011 ha ricevuto la prima convocazione nella nazionale maggiore da parte del CT Cesare Prandelli, in vista degli impegni amichevoli contro Polonia e Uruguay. Ha esordito l'11 novembre 2011, un giorno prima di compiere 25 anni, partendo titolare e giocando tutti i 90 minuti nella partita disputata a Breslavia e vinta 2-0 contro i polacchi.
╚ stato convocato per il campionato d'Europa 2012, dove ha esordito giocando da titolare nella terza partita del girone, vinta contro l'Irlanda 2-0 e che ha regalato agli Azzurri la qualificazione ai quarti di finale della competizione. Nel corso della manifestazione, chiusa dall'Italia al secondo posto, ha disputato 3 partite, tra cui, da titolare, la finale persa 4-0 contro la Spagna.
Il 3 giugno 2013 Ŕ stato inserito dal CT Prandelli nella lista dei 23 calciatori convocati per la Confederations Cup 2013. Nel corso della competizione ha disputato tutte le 3 partite della fase a gironi e durante la terza, contro i padroni di casa del Brasile, si Ŕ infortunato subendo una lussazione alla spalla sinistra che non gli ha consentito di poter giocare le gare successive.
Ha segnato il suo primo gol in nazionale il 15 novembre 2013, nel corso dell'amichevole di San Siro pareggiata 1-1 contro la Germania.
Convocato per il campionato del mondo 2014, Abate viene impiegato unicamente nella seconda partita del girone, quella persa 1-0 contro la Costa Rica. Durante la gestione di Antonio Conte Ŕ stato convocato unicamente per l'amichevole contro l'Inghilterra del 31 marzo 2015, nella quale Ŕ entrato in campo al 60║ minuto.




Cliccare sull'immagine per ingrandire

Ignazio Abate, stagione 2002-03




Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
18 gennaio 2017, Ignazio Abate e Riccardo Montolivo a Casa Milan con la Supercoppa Italiana conquistata a Doha
Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire




Cliccare sull'immagine per ingrandire

"Sto aspettando la chiamata di Leonardo come un bimbo aspetta Babbo Natale.
So che non si pu˛ aspettare pi¨ del dovuto, ma il Milan Ŕ casa mia e qui giocherei anche gratis.
Ho vinto poco, ma ogni volta che varco il cancello sento ancora le farfalle nello stomaco."
(Ignazio Abate, 16 maggio 2019)



Cliccare sull'immagine per ingrandire

(dalla "Gazzetta dello Sport" del 4 luglio 2019)



Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire