Ritorno ai tabellini delle partite
< Partita precedente

   


13 febbraio 2020, Milan vs Juventus 1-1




dal sito www.milannews.it

PROBABILE FORMAZIONE - KJAER E REBIC CONFERMATI, UN SOLO CAMBIO RISPETTO AL DERBY
Il Milan domani affronterà la Juventus a San Siro, cercando di ripartire dal primo tempo del derby. Per tale ragione Stefano Pioli è propenso a confermare in blocco, o quasi, la formazione che ha fatto così bene contro i nerazzurri per quarantacinque minuti. L'unico cambio in vista è in difesa, dove Andrea Conti, squalificato, sarà sostituito da Davide Calabria.
UNICA VARIAZIONE - Come sottolineato in precedenza, Conti è squalificato e sarà rimpiazzato da Calabria. La retroguardia sarà poi completata da Kjaer, Romagnoli e Theo Hernandez. In porta ci sarà Gianluigi Donnarumma, portiere titolare sia in campionato che in Coppa Italia. Come accaduto nel derby Kjaer è favorito su Musacchio: sarebbe una conferma importante per il danese, attualmente davanti nelle gerarchie rispetto all'argentino.
BINOMIO OVVIO - Con Biglia e Krunic infortunati, Pioli non dispone di alcuna alternativa per Kessie e Bennacer come coppia centrale di centrocampo. I due calciatori africani avrebbero comunque giocato titolari anche senza la distorsione che ha colpito l'ex Lazio.
TRE DIETRO IBRA - Impossibile fare a meno di Zlatan Ibrahimovic in questo momento, il quale, anche contro la Juventus, dovrebbe essere coadiuvato dal trio offensivo formato da Castillejo, Calhanoglu e Rebic. Il turco agirà nuovamente alle spalle dello svedese, mentre Castilejo e Rebic saranno larghi con la licenza di inserirsi e puntare alla porta. Milan (4-2-3-1): Donnarumma G; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Theo Hernandez; Kessie, Bennacer; Castillejo, Calhanoglu, Rebic; Ibrahimovic.





Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
(dalla "Gazzetta dello Sport" del 12 febbraio 2020)



Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
(dalla "Gazzetta dello Sport" del 13 febbraio 2020)




cliccare sull'immagine per ingrandire

Gli Old Style Casciavìt di Savona
cliccare sull'immagine per ingrandire

Gli Old Style Casciavìt di Savona
cliccare sull'immagine per ingrandire

Gli Old Style Casciavìt di Savona


cliccare sull'immagine per ingrandire

La Sezione di Cologne (BS)
cliccare sull'immagine per ingrandire

La Sezione di Cologne (BS)
cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

Lo striscione di Maglia Rossonera in una immagine da Rai 1



cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire






Il posizionamento dello striscione di Maglia Rossonera al primo blu




La coreografia della Cura Sud (foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire




cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

Milan Club Alcamo (TP)
cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)






Il tifo del Milan


La coreografia della Curva Sud
(by Giuliana Spattini - facebook)




cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire




cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire






Un minuto prima del rigore, fallo non fischiato su Ibrahimovic
(da "Milan Nel Cuore" - facebook)




Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
(dalla "Gazzetta dello Sport" del 14 febbraio 2020)
Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire




dal sito www.gazzetta.it

IL SOLITO CR7 SALVA LA JUVE AL 90'. MA IL MILAN CON REBIC METTE PAURA ALLA SIGNORA
Meglio i rossoneri, con il gol del croato, ma frenati dalle parate di Buffon e in inferiorità numerica per il rosso a Hernandez. Poi nel finale CR7 equilibra la gara dal dischetto
Tra i due condannati (per il momento soltanto a vincere) non l’ha spuntata nessuno, ma se questo 1-1 è un buon risultato per la Juve in vista del ritorno, a uscire meglio dal match è stato senza dubbio Pioli rispetto a Sarri. Il Milan conclude decisamente confortato una sfida in cui ha eliminato le scorie del derby e ha messo sotto – soprattutto in termini di occasioni – la Juve. Per i bianconeri il momento resta quello che è: fatica nel costruire e a dare linearità alla manovra, cosa che col passare dei minuti ha dato coraggio sia ai giocatori rossoneri, sia ai tifosi. Il tutto nell’ambito di una cornice fantastica per essere un giovedì sera, con quasi 73 mila spettatori.
TATTICHE — Pioli, come da indicazioni emerse dal lavoro di questi giorni, ha confermato praticamente in blocco la formazione schierata nel derby, con l’unica, forzata eccezione di Calabria al posto dello squalificato Conti. Quindi Ibra unico terminale con il trio Castillejo-Calhanoglu-Rebic alle spalle. Sarri, invece, ha calato una carta diversa sulla fascia destra, preferendo Cuadrado a Bentancur, con il colombiano – alto in un 4-3-3 dove Dybala agiva da falso nove - preferito con tutta certezza all’uruguaiano per provare ad arginare la bellicosità e la corsa di Hernandez. Il primo tempo è vissuto sotto il segno del Diavolo, entrato in campo con la stessa convinzione e intensità vista nel derby. La domanda ricorrente infatti verteva sulla capacità di mettersi alle spalle una sconfitta così pesante, e la risposta è stata positiva. Una prova di maturità. Basti pensare che la Juve nei primi 45 ha portato soltanto un pericolo a Donnarumma, con un bel destro di Cuadrado murato dal portiere rossonero. Il resto è stato Milan, capace di concludere verso Buffon tre volte nei primi cinque minuti. Complessivamente nella prima frazione il Diavolo ha trovato lo specchio della porta bianconera tre volte (la più pericolosa delle quali con Calabria), più altre tre conclusioni terminate fuori. Non male, a riprova di un momento in cui gambe e idee girano con profitto. La Juve invece si è ritrovata accartocciata in un possesso piuttosto sterile, con un giro palla più macchinoso che ficcante, dove Cuadrado raramente è riuscito a strappare e dove Ronaldo è stato servito col contagocce. Ramsey ha provato a cercarsi spazi nelle zone centrali che ha trovato solo a sprazzi, l’unico capace di cambiare marcia e dare qualche guizzo è stato Dybala. Troppo poco per la Signora.
BOTTA E RISPOSTA — L’inerzia della sfida non è cambiata per buona parte della ripresa. Il Milan si è ripresentato convinto a ricominciare come aveva finito e la Juve ha proseguito a faticare nell’alzare i giri. Una squadra compassata e in alcuni frangenti imprecisa negli appoggi come raramente capita di vedere. Il Diavolo è andato vicinissimo al gol già dopo due giri di lancetta, con Rebic imbeccato da Ibra, ma il croato ha sparato addosso a Buffon a tu per tu col portiere bianconero. Ibrahimovic ha giocato una partita poco appariscente (una sola vera conclusione, deviata in angolo da Buffon), cercando soprattutto sponde per i compagni. Al 16’ il Diavolo è passato: la Juve ha perso un duello in mediana e la palla è arrivata a Castillejo che ha crossato morbido per il destro al volo di Rebic a pochi passi da Buffon. Male De Sciglio in marcatura. A quel punto Sarri ha buttato dentro Bentancur e il fischiatissimo (con Bonucci) Higuain, ma l’andamento della sfida è cambiato più che altro perché il Milan si è fatto male da solo: Hernandez, già ammonito, è entrato scomposto su Dybala e si è giustamente preso il secondo giallo. A quel punto i rossoneri hanno ovviamente perso metri preziosi e la Juve ha piazzato le tende nella metà campo avversaria. Ma c’è voluto un rigore al 90’ per riacciuffare il match. Se l’è procurato Ronaldo con una sforbiciata in area terminata sul braccio largo di Calabria: consulto col Var, CR7 sul dischetto e gol. L’ultima annotazione è sul referto arbitrale, che è un bagno di sangue per il Diavolo: nella sfida di ritorno a Torino non ci saranno né Ibrahimovic (diffidato e ammonito) né Hernandez. Saranno due assenze pesantissime.
Marco Pasotto


dal sito www.milannews.it

LE PAGELLE - REBIC, ALTRA PROVA CONVINCENTE. THEO, ESPULSIONE STUPIDA
G. Donnarumma 6: alcuni interventi di ordinaria amministrazione per uno come lui. Chi glielo avrebbe detto che il primo tiro pericoloso sarebbe stato il fantascientifico rigore del pareggio bianconero.
Calabria 6: il rigore che gli viene fischiato contro è assurdo. Perché non c’è nessun tipo di volontarietà, non assume nessuna posizione di vantaggio. Ma Valeri deve fare il fenomeno e lo punisce. Impegna Buffon nel primo tempo con un bel destro che chiama il portiere juventino alla parata decisiva.
Kjaer 6,5: Ronaldo lo salta un paio di volte sul posto, ma lontano dall’area. Quando non ci arriva in prima battuta, ci riesce in seconda. In generale è una prova positiva del danese, che tiene anche Higuain nel finale.
Romagnoli 6,5: gli attaccanti bianconeri giocano in maniera perimetrale rispetto all’area di rigore, lui deve leggere spesso le linee di passaggio. Dopo l’inferiorità numerica, serra le fila fino al fischio di Valeri…
Theo Hernandez 5,5: un rosso evitabile e rischiato già nel primo tempo. Deve limitarsi in queste situazioni, altrimenti rischia sempre espulsioni come quella di questa sera. Peccato perché con Rebic aveva fatto venire il mal di testa a Ramsey e De Sciglio.
Kessie 6: la concentrazione regge fino alla fine, e questo è un bel segnale. Fa tremare Buffon con un bel destro da fuori, che finisce a lato di poco. Nei minuti in cui, di solito, gli si annebbiano mente e muscoli, rimane lucido.
Bennacer 6,5: non è più una sorpresa. Detta il ritmo della transizione, soffoca Pjanic in seconda battuta e sbuca anche in marcatura sulla mezzala destra bianconera. È diventato fondamentale.
Castillejo 6,5: Alex Sandro lo soffre parecchio. Lui, quando può, lo punta e lo salta. Viene a giocare spesso anche dentro al campo per aprire la linea di corsa a Calabria alle sue spalle. Esce esausto, ma è in fiducia e fornisce sempre prove positive. Suo l’assist per il gol di Rebic. (dal 79’ Saelemaekers sv)
Calhanoglu 6: nella sua posizione ideale sta ritrovando importanza. Esce per primo su Pjanic in fase di pressione e arriva spesso sulle seconde palle. Nel primo tempo ha la possibilità di sparare da buona posizione, ma suola troppo la palla. Esce in debito d’ossigeno a fine gara. (dall’86’ Paquetà sv)
Rebic 7: in avvio di ripresa ha la palla per aprire la partita, ma Buffon gli dice di no. Poi, su assist di Ibrahimovic, azzecca la girata vincente che manda in delirio San Siro. È in palla ed in fiducia. È il sacrificato dopo il rosso a Hernandez. (dal 73’ Laxalt 6)
Ibrahimovic 6,5: è l’uomo più temuto, De Ligt prova ad affrontarlo con sfrontatezza, ma poi deve prendere le sue cautele del caso. Impegna Buffon che gli toglie un bel  mancino sul primo palo. Scherma il cross di Castillejo per il gol di Rebic e fa sempre paura.