Ritorno ai tabellini delle partite
< Partita precedente

   


31 agosto 2019, Milan vs Brescia 1-0




dal sito www.milannews.it

PROBABILE FORMAZIONE - CONTRO IL BRESCIA SPAZIO ALLA COPPIA DI TREQUARTISTI: SUSO E CASTILLEJO DIETRO A PIATEK. ESORDIO DA TITOLARE PER BENNACER
La sconfitta per 1-0 contro l’Udinese ha lasciato un segno sul Milan e, soprattutto, su Marco Giampaolo. Il tecnico milanista, infatti, è pronto a cambiare subito modulo per la seconda giornata, cercando una via di mezzo tra il suo 4-3-1-2 e il consolidato 4-3-3. L’ex tecnico dell’Empoli, infatti, potrebbe varare il 4-3-2-1 per vincere sul Brescia di Corini, orfano di Balotelli che sarà assente per squalifica. Il Milan non ha entusiasmato all’esordio in campionato, fornendo pochi spunti e non impensierendo mai la difesa friulana, non facendo infatti registrare nessun tiro in porta per tutto l’arco dei novanta minuti.
DIFESA CONFERMATA – Marco Giampaolo non metterà mani alla difesa, per la sfida di domani alle 18. La porta di Gigio Donnarumma, infatti, sarà difesa ancora una volta da Romagnoli e Musacchio. Le due fasce saranno affidate a Calabria e Rodriguez.
BENNACER TITOLARE – La principale novità di formazione riguarderà il centrocampo dove Ismael Bennacer sarà schierato per la prima volta da titolare in Serie A con la maglia del Milan. All’algerino, che è già esordito in rossonero contro l’Udinese, saranno affidate le chiavi della regia milanista. Un ruolo, quello del regista, che Bennacer ha sottolineato di gradire, nell’intervista rilasciata a DAZN in settimana. Al fianco del classe 1997 giocherà Calhanoglu e uno tra Borini e Kessie.
COPPIA MANCINA – Non un trequartista ma due, alle spalle di Piatek. È questa la scelta di Marco Giampaolo per la partita contro il Brescia. La coppia di trequartisti, infatti, sarà la novità di modulo rispetto all’ultima uscita in campionato, quando alle spalle del polacco era stato schierato solo Suso. Castillejo sarà arretrato di qualche metro, per collaborare con il connazionale nel rifornire Piatek, evitando così di isolarlo come successo contro l’Udinese. Questa, quindi, la probabile formazione (4-3-2-1): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Borini/Kessie, Bennacer, Calhanoglu; Suso, Castillejo; Piatek.





Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
(dalla "Gazzetta dello Sport" del 29 e 31 agosto 2019)




cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire




Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
Gemellaggio tra le tifoserie di Milan e Brescia
(foto Curva Sud Milano)
Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire




cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Finché Vivrò)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Finché Vivrò)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Finché Vivrò)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Finché Vivrò)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Finché Vivrò)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Finché Vivrò)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Finché Vivrò)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Finché Vivrò)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Finché Vivrò)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Finché Vivrò)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Finché Vivrò)



cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(foto Curva Sud Milano)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Vinché Vivrò)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Vinché Vivrò)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Vinché Vivrò)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Vinché Vivrò)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Vinché Vivrò)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Vinché Vivrò)


cliccare sull'immagine per ingrandire

Il Milan Club London
cliccare sull'immagine per ingrandire

Il Milan Club London





"Che confusione, sarà perchè tifiamo..."




cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire





Il settore bresciano con i reciproci cori pro gemellaggio




cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Spazio Milan)
cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Bioscalin)





Prepartita e fasi iniziali



cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AC Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AC Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AC Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(Getty Images)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AC Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AC Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Tribuna.com)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Daily Milan)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire




Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
(dalla "Gazzetta dello Sport" del 1° settembre 2019)
Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire




dal sito www.gazzetta.it

GIAMPAOLO NON STECCA LA PRIMA A SAN SIRO: CALHANOGLU STENDE IL BRESCIA
Decide il gol del turco che, al 12’, con un colpo di testa sblocca il match su cross di Suso
Il Milan e Giampaolo conquistano il primo successo del nuovo corso. Il debutto stagionale a San Siro è un doppio evento: l’esordio del nuovo Milan davanti ai propri tifosi e un’occasione per rasserenare il clima dopo la tormentata sconfitta di Udine. Così è stato e con altro umore la squadra si avvia alla sosta. L’allenatore aveva chiesto ai suoi di cambiare atteggiamento e insieme aveva annunciato cambio di uomini e di sistema. Nessuno però si aspettava lo facesse in modo così netto: fuori Piatek, il centravanti che secondo Giampaolo era indietro nella condizione e nel recepire i nuovi schemi, e dentro André Silva, che per il club è una risorsa più per i soldi che può garantire dalla cessione che non come attaccante di riferimento. Invece nella partita che il tecnico non può permettersi di sbagliare c’è il portoghese e non Kris.
Non c’è nemmeno Paquetà e i 70 milioni spesi nello scorso mercato invernale vanno in panchina. Il Milan però funziona di più, è più propositivo e meno teso e spaesato di quello visto a Udine. Anche fortunato: alla prima vera occasione trova il vantaggio con Calhanoglu, su cross di Suso. Il primo gol dell’anno non è di un attaccante puro, ma di un esterno offensivo riadattato a mezzala. Ci prova anche André Silva, azzardo dell’allenatore e giocatore su cui si concentrano le attenzioni maggiori: sul perfetto lancio di Suso (sempre da lui nascono le giocate di maggiore qualità) aggancia e tenta un pallonetto fuori misura. Il possesso rossonero a metà primo tempo arriva al 70%: è più incisivo di quello di Udine ma ancora lontano dal produrre pericoli veri. Tanto che tra i migliori del Milan c’è ancora il solito Gigio: su un tiro deviato di Sabelli, Donnarumma vola e chiude la porta. Un’occasione anche per Torregrossa, poi costretto al cambio all’intervallo. Corini aveva già dovuto rinunciare a Martella, due defezioni in 45’.
ECCO PIATEK — Il suo Brescia però regge e il Milan non si sente mai certo del risultato: la prima occasione della ripresa è di Aye. In generale il secondo tempo è più piatto del primo: il possesso palla rossonero è ancora troppo sterile, l’avversario cerca di sfruttare le azioni – poche – con cui prova ad avvicinarsi a Donnarumma: una bella punizione di Tonali e un tentativo di acrobazia di Dossena. Dal gol di Calhanoglu ai minuti finali della partita non ci sono stati altri veri tiri rossoneri nello specchio della porta avversaria e questo nonostante in attacco si fosse registrato un cambio significativo: fuori Silva, dentro Piatek. Il primo esce tra qualche fischio di San Siro, il secondo entra incoraggiato dall’ovazione dello stadio. In area Kris sembra dover ritrovare le misure: un preciso pallone che gli arriva addosso è mal controllato, un tentativo solo davanti al portiere è clamorosamente fallito, il terzo è deviato da Joronen. Il quarto è la controprova della serata no: da azione d’angolo Kris trova la palla e la indirizza bene, esulta ma non è gol perché la tecnologia stabilisce che non tutto è il pallone ha varcato la linea della porta. Nel finale una buona palla anche per Kessie, di poco sopra la traversa. Tra Paquetà e il possibile raddoppio del Milan c’è invece di mezzo il palo, colpito dal brasiliano al termine di un’azione di contropiede incrociando troppo il sinistro. Nel finale i rossoneri legittimano una vittoria che fino all’80’ era stata la conseguenza di un solo vero tiro in porta. Ma non ha mai nemmeno dato l’impressione di poter subire. Basta così, il massimo con il minimo.
Alessandra Gozzini


dal sito www.milannews.it

LE PAGELLE - SUSO IN FORMATO SUPER, CALHA MATCH-WINNTER. PIATEK, CHE ERRORE
G. Donnarumma 6,5: il tiro di Sabelli è carico di veleno, vista anche la deviazione di Ricardo Rodriguez. Lui riesce a cambiare l’impostazione della parata, volando con la manona a toglierlo dallo specchio.
Calabria 6,5: intelligente quando blocca una ripartenza di Sabelli, prendendosi il giallo. In fase di copertura conferma di esser cresciuto, e davanti va spesso in aiuto di Suso, portandogli via l’uomo sulla corsia.
Musacchio 6: Torregrossa non ha paura del contatto fisico e con lui è una bella guerra quando passa nelle sue zone. Aye è decisamente più leggero e facile da controllare.
Romagnoli 6: Alfredo Donnarumma è una vipera sempre pronta a colpire, lui gli mette la museruola.
Rodriguez 6: Sabelli è un brutto cliente, perché arriva sempre in corsa e mai in posizione statica. Bravo a coprire un pallone velenoso su Torregrossa nel primo tempo, che gli fa fallo.
Kessie 6: tutto sommato non fa una cattiva prestazione, propiziando nel finale l’occasione per il possibile 2-0, che Borini non riesce a tramutare in gol. Deve crescere e molto nella pulizia dei passaggi. Si divora anche lui una chance per il 2-0 nel finale.
Bennacer 6,5: non ha paura e sa sempre cosa fare in fase d’impostazione. Anche prendendosi qualche rischio qua e là in mezzo alla pressione dei bresciani, con Spalek che ha il compito di non farlo girare. Può diventare fondamentale per la qualità di calcio che esprime.
Calhanoglu 7: riportato nel ruolo di mezzala, è il “muro” preferito di Bennacer, con il quale scambia molti palloni in fase di costruzione del gioco. Sblocca la partita con un colpo di testa ravvicinato, che non è proprio la specialità della casa. (dal 63’ Paquetà 6: deve crescere ancora molto nel sistema di gioco giampaoliano, ma ha una qualità fuori dal comune. Lo devono abbattere in tre per portargli via il pallone nel finale di gara).
Suso 7: tolto dalla gabbia del cono centrale, torna ad essere imprevedibile. L’albero di Natale si addice di più alle sue doti. Quando punta Martella, lo salta spesso. Bellissimo il cross di destro con cui apparecchia il gol di Calhanoglu.
Castillejo 5,5: un po’ seconda punta, un po’ trequartista, un po’ falso nueve. È la palla pazza in mezzo alle linee del Brescia, anche se non riesce quasi mai a giocarsi l’uno contro uno. Giampaolo ha grande fiducia in lui, soprattutto per come interpreta la fase di riconquista del pallone. (dall’80’ Borini sv).
André Silva 6: lanciato titolare a sorpresa da Giampaolo, non trova la via del gol dopo una grande giocata che ha visto Suso lanciarlo in profondità. Si muove tanto, offre soluzioni di passaggio ai compagni. Esce tra i fischi di San Siro, forse ingenerosi. (dal 60’ Piatek 5,5: ha un’occasione colossale per raddoppiare e sbloccarsi, al minuto 84’, ma spara incredibilmente su Joronen. Il portiere bresciano poi gli dice di no altre due volte con due super parate).
ALLENATORE:
Giampaolo 6: si vede più di qualocosa del suo credo calcistico contro un avversario che, al contrario dell'Udinese, se la gioca a viso aperto. C'è da risolvere il prima possibile il problema della realizzazione. La scelta di André Silva titolare spiazza tutti, ma il portoghese non fa male, anche Piatek ha poi tre occasioni per fare gol. Bene Bennacer come cervello.