Ritorno ai tabellini delle partite
 

   


25 agosto 2019, Udinese vs Milan 1-0




dal sito www.milannews.it

PROBABILE FORMAZIONE - IL MILAN CHE ANDRA' A UDINE
Milan a Udine con il 4-3-1-2 di Giampaolo ma senza volti nuovi in campo dall'inizio. Il tecnico rossonero, infatti, si affiderà ai giocatori della scorsa stagione, i quali hanno avuto più tempo per apprendere le direttive tattiche del nuovo allenatore. Donnarumma prenderà ovviamente posto tra i pali, con Calabria e Rodriguez sulle corsie laterali e la coppia Romagnoli-Musacchio al centro della difesa. In mezzo al campo, spazio a Paquetà e Borini, mentre Calhanoglu agirà in cabina di regia al posto dell'infortunato Biglia. Là davanti, infine, Suso si posizionerà alle spalle dei due attaccanti, che saranno Piatek e Castillejo.
MILAN (4-3-1-2): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Borini, Calhanoglu, Paquetà; Suso; Piatek, Castillejo





Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
(dalla "Gazzetta dello Sport" del 25 agosto 2019)




cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

Benedetto Dell’Elba, presidente
del Milan Club Benevento, con Colombo
in viaggio verso Udine
cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

Luca Rosia di Daily Milan con Colombo Labate ed
il gruppo dei Milan Clubs di Benevento, Sorrento e Asti


cliccare sull'immagine per ingrandire

Andrea Bosco, ex Fossa Sez. Friuli
cliccare sull'immagine per ingrandire

Andrea Bosco, ex Fossa Sez. Friuli
cliccare sull'immagine per ingrandire

Nello sfondo, la pezza di Malia Rossonera
(da Milan TV)




cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Finché Vivrò)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Supertifo)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire




cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire




cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Spazio Milan)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Spazio Milan)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Spazio Milan)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Spazio Milan)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Spazio Milan)
cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AC Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Spazio Milan)
cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AC Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AC Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AC Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AC Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AC Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AC Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AC Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AC Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Sky)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(Getty Images)
cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(AC Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(AC Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(AC Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(AC Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(AC Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(AC Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(AC Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(AC Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(AC Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Sky)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Sky)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Sky)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Sky)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Sky)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Sky)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Sky)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(AC Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(Getty Images)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Italia Uno)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire

(AC Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(AC Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire






24 agosto 2019, il Milan arriva a Udine
(da Spazio Milan - facebook)





Il prepartita


Il gol dell'Udinese visto dalla Curva bianconera
(da Curva Nord Udinese 1989 - facebook)




Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
(dalla "Gazzetta dello Sport" del 26 agosto 2019)
Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire




dal sito www.gazzetta.it

LA PRIMA DI GIAMPAOLO AL MILAN È UN INCUBO! L'UDINESE FA FESTA CON BECAO
Un colpo di testa del difensore all'esordio in Serie A rovina il debutto del nuovo tecnico rossonero
BUIO MILAN — La prima del Milan è una stecca colossale: il Diavolo progettato per il bel gioco cade subito a Udine, bucato da Becao, che di professione fa il difensore centrale, e soprattutto non tira mai in porta nell'arco dei 95 minuti. Giampaolo prende una valanga di appunti, istruisce i suoi nelle pause e finisce per sbracciarsi spazientito: la sua squadra è un cantiere aperto dove i lavori sono in ritardo preoccupante. Ride Igor Tudor, che inizia la sua seconda stagione di A sulla panchina dell'Udinese con il colpo di giornata: ad aprile aveva bloccato sul pari i rossoneri a San Siro, stavolta li ha mandati al tappeto disinnescando Suso e compagni con una facilità disarmante. La formazione mandata in campo da Giampaolo non nasconde sorprese: 4-3-1-2 senza volti nuovi e con Calhanoglu play al posto di Biglia infortunato, in avanti Castillejo al fianco di Piatek e Suso a inventare alle loro spalle. A stupire, semmai, è l'atteggiamento dei rossoneri, molli nell'approccio e inchiodati sul campo: il trio in mediana è statico e i terzini non si aprono, la manovra procede a ritmi bassissimi per vie centrali ma senza sbocchi e alla Dacia Arena va in scena un triste festival del retropassaggio. Suso prova ad accendere la luce ma succede solo a sprazzi, peraltro quando si decentra sulla sua mattonella di destra. Più in generale, la banda Giampaolo dà l'impressione di muoversi sempre con un tempo di ritardo: da Calhanoglu a Paquetà e Castillejo, tutti sembrano impegnati a pensare alle consegne tattiche anziché provare a trovare il guizzo per saltare la prima pressione dell'Udinese. Tudor – lui sì sorprende, lasciando in panchina l'uomo mercato De Paul – ha organizzato un solido 3-4-2-1 con Pussetto e Fofana a supporto di Lasagna: i bianconeri non rubano gli occhi per linee di passaggi particolarmente brillanti ma quantomeno provano a farsi vedere dalle parti di Donnarumma, spesso sfruttando errori in uscita del Milan. Il primo tiro in porta arriva però a inizio ripresa – palla persa da Calabria – e porta la firma di Mandragora: Gigio blocca.
COLPO BECAO, FANTASMA PIATEK — La logica del match al 72' premia chi ci crede. Tudor manda in campo De Paul e l'argentino manda in gol Becao con un cross dalla bandierina su cui Kessie – entrato per Borini – si perde il centrale brasiliano: l'incornata esalta la curva friulana e affossa il Milan. Giampaolo butta nella mischia Leao e Bennacer, ma i suoi rischiano ancora e ci vuole un miracolo di Donnarumma per chiudere la porta al possibile 2-0 di Lasagna. Il gol partita lo segna il difensore che per 90 minuti ha ridicolizzato Kris Piatek, irriconoscibile rispetto a un anno fa: le gambe non girano, l'intesa con i compagni non sboccia e la mira non è più quella del cecchino infallibile che aveva trascinato il Milan a un passo dalla Champions con Gattuso in panchina. Un solo tiro tentato e finito in curva. Ispirazione perfettamente in linea col resto della squadra, che la porta non inquadra mai. La strada da fare è lunga, diceva Giampaolo dopo l'amichevole di Cesena. Da stasera, il percorso è già dannatamente in salita.
Marco Fallisi


dal sito www.milannews.it

LE PAGELLE - CASTILLEJO È UN FANTASMA, SQUADRA SENZA MORDENTE E IDEE. KESSIE PERDE BECAO
G. Donnarumma 6,5: il colpo di testa di Becao è una sassata che non gli lascia scampo. Compie una grande parata su Lasagna e domina le palle alte. I compagni lo mettono un paio di volte in galera con retropassaggi non del tutto precisi.
Calabria 5,5: Pezzella e Fofana lo mettono in mezzo e lui soffre. Non trova nemmeno le sue sgroppate offensive che possono e devono essere un’arma in più per il Milan con questo modulo.
Musacchio 6: tiene a bada Pussetto e deve mettere delle pezze anche quando quelli davanti a lui vanno fuori fase con le misure. Nella ripresa è uno dei pochi a credere a qualcosa di diverso a quello che si è visto.
Romagnoli 5,5: Donnarumma salva su Lasagna, lui non appare il solito Alessio. Soffre la staticità dei compagni di centrocampo, che non gli offrono quasi mai soluzioni diverse rispetto al passaggio laterale.
Rodriguez 5,5: di arrivare a crossare dal fondo non se ne parla, ma nemmeno quando prova a metter dentro i palloni dai 25 metri riesce a disegnare qualcosa di pericoloso. Larsen e Lasagna imperversano.
Borini 5: del giocatore visto nel pre campionato ricoprire bene quella posizione non ci sono tracce. Sbaglia un sacco di appoggi, alcuni anche elementari, e soffre maledettamente Mandragora. (dal 60’ Kessie 5: dovrebbe dare sostanza al centrocampo, ma si dimentica di marcare Becao che svetta, in mezzo ad altri quattro, e fa secco Donnarumma).
Calhanoglu 5,5: regista senza ciack. I compagni non gli danno mai appoggi, sono fermi come se fossero gli omini del subbuteo e anche lui, inevitabilmente, al posto di andare avanti, va indietro con i passaggi.
Paquetà 6: nel nulla cosmico, è uno di meno peggio. Commette alcuni errori in fase di appoggio, ma va anche a creare qualcosa di interessante nella ripresa. In fase difensiva si sbatte. (dal 75’ Bennacer sv).
Suso 5: da trequartista, contro il centrocampo a cinque, si trova ingabbiato. Anche perché la difesa friulana gioca molto vicina ai compagni della mediana e lui non ha mai lo spazio per creare qualcosa. E quando trova qualche varco, dal suo mancino non esce nulla.
Castillejo 4,5: conferma quello che si è visto nel pre campionato: non è una seconda punta e non ha le caratteristiche per farla. Letteralmente dominato da Samir. Giampaolo tarda a toglierlo.  (dal 74’ Leao sv)
Piatek 5: almeno ci ha provato, ma non sono arrivati palloni dai compagni e quando ha calciato, lo ha fatto da lontanissimo. Giampaolo ci ha detto che dovrebbe giocare più vicino alla porta, a Udine era a 50 metri e spesso defilato. Non ci siamo.
ALLENATORE: Giampaolo 5: esordio amarissimo, perché i fantasmi che si erano visti a Cesena si sono presentati in forma concreta. L’Udinese ha dominato il Milan sotto tutti i punti di vista e la sua squadra non ha dato nemmeno un segnale di reazione. Ok che ci vuole tempo, ma qui son già tre punti che se ne sono andati.