Ritorno ai tabellini delle partite
< Partita precedente

   


7 ottobre 2018, Milan vs Chievo 3-1




dal sito www.milannews.it

PROBABILE FORMAZIONE - GATTUSO TORNA AI TITOLARISSIMI, INCOGNITA ROMAGNOLI
La vittoria contro il Sassuolo ha aperto una settimana positiva per il Milan che, dopo il brivido inziale, è riuscito a rimettere in piedi la partita contro l’Olympiakos, rimontando e archiviando la prima partita interna europea con una vittoria. Ora, la squadra di Gennaro Gattuso è determinata a proseguire sulla strada già tracciata, andando alla ricerca della terza vittoria in sette giorni contro il Chievo, nella partita di domani pomeriggio.
RITORNANO I TITOLARI – Dopo il limitato turnover per la partita di giovedì di Europa League, Mister Gennaro Gattuso torna ad affidarsi ai titolarissimi. In difesa, infatti, Mateo Musacchio tornerà al proprio posto nella difesa a quattro davanti alla porta di Gigio Donnarumma. Sempre nel reparto arretrato potrebbe avvenire la riconferma di Abate che, dopo la buona prestazione di Reggio Emilia Partirà, avrebbe l’occasione di confermarsi. Partirà, nuovamente, dal primo minuto anche Franck Kessie, dopo aver lasciato spazio a Bakayoko nel match contro l’Olympiakos. Confermato, infine, anche l’attacco rispetto all’ultima partita di campionato. Dopo le due presenze dal primo minuto consecutive, infatti, Samu Castillejo tornerà a sedersi in panchina. Al suo posto, spazio ad Hakan Calhanoglu. Il fantasista turco del Milan ha risposto in maniera decisamente positiva alle parole di Gattuso dopo la bella prestazione della squadra contro il Sassuolo, rendendosi protagonista della rimonta europea di giovedì.
INCOGNITA ROMAGNOLI – Riguarda la difesa l’unica incognita di formazione in vista della partita contro il Chievo. Nel corso dell’allenamento odierno di rifinitura, infatti, Alessio Romagnoli ha accusato un leggero problema fisico. Le condizioni del capitano rossonero verranno valutate nella mattina di domani. Nel caso in cui il nativo di Anzio non dovesse essere della partita, sarebbe pronto Cristian Zapata che, così, avrebbe l’opportunità di partire dal primo minuto per la seconda partita consecutiva, dopo quella di Europa League contro l’Olympiakos.
Questa, dunque, la probabile formazione del Milan (4-3-3): Donnarumma; Abate, Musacchio, Romagnoli/Zapata, Rodriguez; Kessie, Biglia, Bonaventura; Suso, Higuain, Calhanoglu.





cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Simone Ach Conti)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire
Maglietta celebrativa per le 400 partite al seguito del Milan di Colombo Labate donata dagli amici del Milan Club Benevento


cliccare sull'immagine per ingrandire

Chalanoglu e Maglia Rossonera
cliccare sull'immagine per ingrandire

Rodriguez e Maglia Rossonera






La pezza di Maglia Rossonera


Colombo con la maglietta celebrativa
per le 400 partite al seguito del Milan




cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Raul Marchesin - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Raul Marchesin - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Raul Marchesin - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

Milan Club Dublin
cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)


cliccare sull'immagine per ingrandire

Herbert Ultrà 1899
(by Simone Ach Conti)
cliccare sull'immagine per ingrandire

Herbert Ultrà 1899
(by Simone Ach Conti)
cliccare sull'immagine per ingrandire

Herbert Ultrà 1899
(by Simone Ach Conti)


cliccare sull'immagine per ingrandire

Herbert Ultrà 1899
(by Simone Ach Conti)
cliccare sull'immagine per ingrandire

Herbert Ultrà 1899
(by Simone Ach Conti)
cliccare sull'immagine per ingrandire

Herbert Ultrà 1899
(by Simone Ach Conti)


cliccare sull'immagine per ingrandire

Simone Ach Conti con
Leonardo Martinelli di Telelombardia
cliccare sull'immagine per ingrandire

Lo striscione della Fossa
(by Simone Ach Conti)
cliccare sull'immagine per ingrandire

Lo striscione della Fossa
(by Simone Ach Conti)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Avanguardia)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Avanguardia)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Avanguardia)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Avanguardia)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Avanguardia)




cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Raul Marchesin - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Raul Marchesin - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)






Il tifo ospite




cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

Il pulman del Milan verso San Siro
(by Simone Ach Conti)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Milan Inside - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Milan Inside - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Milan Inside - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Milan Inside - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AC Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AC Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AC Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Milan Inside - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Milan Inside - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Milan Inside - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Milan Inside - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Milan Inside - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Milan Inside - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AC Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AIMC - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AIMC - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AIMC - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AIMC - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AC Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AC Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

A fine partita
cliccare sull'immagine per ingrandire

A fine partita
(by Gabriella Spica - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

A fine partita
(by Gabriella Spica - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

A fine partita
(by Mariolina Paronuzzi - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

A fine partita
(by Mariolina Paronuzzi - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AC Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(da AC Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Spazio Milan)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Spazio Milan)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Spazio Milan)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Spazio Milan)






Le squadre in campo


Esultanza al primo gol di Higuain




Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
(dalla "Gazzetta dello Sport" dell'8 ottobre 2018)
Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire




dal sito www.gazzetta.it

SPETTACOLO SUSO, HIGUAIN FA DOPPIETTA
Terza vittoria consecutiva tra campionato ed Europa League per i rossoneri: il Pipita sfrutta gli assist dello spagnolo nel primo tempo, poi nella ripresa ci pensa Bonaventura a mettere al sicuro i tre punti. Di Pellissier l'unica rete dei gialloblù. Alla ripresa c'è il derby
Aveva chiesto più sostanza e cattiveria, Rino Gattuso prima di questo pomeriggio, anche a costo di rinunciare a qualche giocata da applausi. Ha ottenuto un Milan concreto e pure bello, che spazza via il Chievo 3-1, infila il secondo successo di fila in A (il terzo, coppa inclusa) e sale a 12 punti in classifica. Il Pipita e Bonaventura segnano, Suso ricama e a San Siro ci si diverte. Tutto perfetto o quasi, perché Donnarumma incassa ancora un gol (succede da tredici giornate consecutive) e ad apparecchiare la giornata da pic-nic dei rossoneri, va detto, è un Chievo oggettivamente mediocre, che collabora attivamente alla festa e imbocca il tunnel delle sconfitte: siamo alla quarta consecutiva, la sesta in otto gare. Situazione preoccupante per D’Anna: la squadra vista oggi, distratta e remissiva, difficilmente potrebbe portare a casa la salvezza.
SEMPRE PIU’ PIPA — La rete che sblocca la gara al 27’ è la numero 50 della gestione Gattuso in Serie A. La firma Gonzalo Higuain, chi se non lui, e al 34’ il Pipita si ripete, realizzando la prima doppietta in rossonero. Rapido ripasso: i gol sono 6 in 7 partite stagionali, da quando ha cominciato il 16 settembre a Cagliari, non si è più fermato. Roba alla Sheva, Inzaghi o Ibra, un ritmo cui i tifosi del Diavolo non erano più abituati. A servirgli i palloni da buttar dentro è sempre Suso – come già successo contro l’Atalanta, l’intesa lievita – ma la banda gialloblù ha responsabilità enormi: prima Bani prolunga sui piedi dello spagnolo un cross di Zapata (titolare per Romagnoli, problema al flessore), poi sempre lui e Rossettini si aprono inspiegabilmente regalando a Jesus un corridoio centrale per pescare il cecchino Higuain.
LA CHIUDE JACK — Nel secondo tempo, al party si unisce anche Jack, che con un sinistro dal limite (deviato da Rossettini) infila il tris rossonero e si fa perdonare un errore clamoroso sullo 0-0. Il Milan di oggi, equilibrato in mezzo grazie a un Biglia sempre lucido, costruisce e non stacca la spina come altre volte: Sorrentino evita ai suoi un passivo più pesante neutralizzando i tentativi di Kessie, Bonaventura, Abate. I gialloblù, al di là del gran bel gol di Pellissier al 18’ della ripresa, non sono capaci di graffiare: i pochi pericoli nei 90 minuti i gattusiani se li creano da soli (vedi pasticcio di Musacchio e deviazione da brividi di Abate, salvata da Gigio, all’alba della gara). Buone notizie per Rino, insomma: alla sosta si va con 7 gol in due turni. Il passo per il derby è quello giusto, la mira del Pipita pure.
Marco Fallisi


dal sito www.milannews.it

LE PAGELLE - HIGUAIN, CHE BOMBER. SUSO DOPPIO ASSIST. BIGLIA È IMPRESCINDIBILE
G. Donnarumma 6: più deciso nelle uscite alte. È sostanzialmente inoperoso. Ancora qualche brivido con i piedi.
Abate 6: la corsia di destra è quella più battuta dal Milan e il dialogo con Suso funziona. Potrebbe essere più preciso in fase di rifinitura.
Musacchio 6: Stepinski paga il duello fisico con il gringo milanista, che non gli concede mezzo centimetro. Si proietta anche in fase offensiva.
Zapata 6: confermato titolare più per il forfait di Romagnoli che per meriti, gestisce bene la situazione anche perché Pellissier e Stepinski non fanno mai paura.
Rodriguez 6,5: conferma il suo ottimo momento di forma con sovrapposizioni precise e qualche cross di buona fattura. Propizia il gol dell’1-0 con il traversone bucato dalla difesa clivense, pulito da Suso e tramutato in gol da Higuain. (dall’87’ Laxalt sv).
Kessie 6: ha ancora un’occasione per fare gol, ma non riesce a farlo. Però in mezzo al campo martella senza sosta ma si fa uccellare da Pellissier in occasione del gol del 3-1, dove si addormenta.
Biglia 7: sarà anche che la pressione del Chievo non è di quelle asfissianti, ma non sbagliare quasi mai è esercizio assai complicato. Lucas fa girare la squadra in maniera armonica e recupera diversi palloni avvelenati.
Bonaventura 6,5: timbra le 150 presenze con la maglia del Milan con un gran gol da fuori area che manda in archivio il match. Nel primo tempo si diverte nello smistare il gioco sulla fascia opposta alla sua. (dal 75’ Cutrone sv).
Suso 7,5: doppio assist per Higuain e mancino ispirato e tagliente. La prima palletta che mette a disposizione del Pipita, è da esterno puro. La verticalizzazione con cui fa presentare Higuain davanti a Sorrentino è di Rui Costiana memoria. (dal 90’ Castillejo sv).
Higuain 8: un killer spietato, che una volta trovata continuità di realizzazione, non sembra sapere cosa voglia dire fermarsi. Prima rimane concentrato sullo scivolone di Sorrentino che buca il cross di Rodriguez che Suso rimette in mezzo e lui, da quella posizione, non può sbagliare. Poi detta la verticalizzazione a Suso per il gol del 2-0.
Calhanoglu 6: si divora un gol già fatto, facendo fare bella figura a Sorrentino. Arriva in ritardo in diversi sviluppi della manovra, perdendo così i tempi di gioco. Cresce nella ripresa.
Gattuso 6,5: la partita si mette subito come vorrebbe lui, con un Milan arrembante e aggressivo che mette all’angolo il Chievo e lo punisce con la doppietta del Pipita. Peccato per il gol di Pellissier, che allunga la striscia di partite con la porta battuta, ma questa volta è solo colpa del jolly pescato dall’avversario.