Ritorno ai tabellini delle partite
< Partita precedente

   


23 settembre 2018, Milan vs Atalanta 2-2




dal sito www.milannews.it

PROBABILE FORMAZIONE - TORNA L'UNDICI DI GALA. PROBLEMI PER CALDARA, C'È MUSACCHIO
Nel fitto calendario rossonero non c'è spazio per le pause. Di ritorno dal successo in terra lussemburghese, il Milan si rilancia in campionato ospitando una bestia nera della propria recentissima storia. Tra le mura di San Siro, il Diavolo affronterà un'Atalanta reduce da tre sconfitte consecutive ma mai battuta dai rossoneri negli ultimi quattro campionati consecutivi al Meazza. Gattuso, dopo il profondo turn-over effettuato contro il Dudelange, tornerà a schierare l'undici di gala, il meglio che la rosa ha da offrire.
In porta, dopo il debutto senza affanni di Pepe Reina, tornerà il titolare del ruolo Gigio Donnarumma. In difesa, da destra a sinistra, spazio per: Calabria, Musacchio e non Caldara (out dai convocati per un affaticamento muscolare), capitan Romagnoli e Ricardo Rodríguez. La mediana, completamente rivoluzionata in Europa League, tornerà in possesso del terzetto intoccabile, quel Kessie-Biglia-Bonaventura da elencare quasi tutto d'un fiato. Spazio in avanti al talento con un Suso riposato, Higuain ancor più affamato di gol e la fantasia di Hakan Çalhanoglu.
Ecco la probabile formazione del Milan contro l'Atalanta: Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodríguez; Kessie, Biglia, Bonaventura; Suso, Higuain, Calhanoglu.





cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

Istantanea da Milan TV




cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Marco Nico - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Marco Nico - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Raul Marchesin - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Raul Marchesin - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Raul Marchesin - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)
cliccare sull'immagine per ingrandire

Black Devil


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Fabrizio Finardi - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

Benvenuto A modo nostro... Welcome to
our lives piccolo Thomas dagli zii Ele e Miki
(Milan Club Seregno)


cliccare sull'immagine per ingrandire

Herbert Ultrà
(by Simone Ach Conti)
cliccare sull'immagine per ingrandire

Herbert Ultrà
(by Simone Ach Conti)


cliccare sull'immagine per ingrandire

Herbert Ultrà
(by Simone Ach Conti)
cliccare sull'immagine per ingrandire

Herbert Ultrà
(by Simone Ach Conti)


Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
Striscione per il quarantesimo anniversario della Curva Sud Sez. Roma, ex BRN Sez. Roma




cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Raul Marchesin - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Avanguardia)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Avanguardia)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Avanguardia)




cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Elsa Rufy Picchi)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

L'esultanza di Higuain dopo il gol
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Milan Club Dublin)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

Il Milan Femminile nell’intervallo della partita


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

Il gol di Bonaventura


cliccare sull'immagine per ingrandire

I rossoneri a fine partita
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)




Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
(dalla "Gazzetta dello Sport" del 24 settembre 2018)
Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire




dal sito www.gazzetta.it

HIGUAIN ANCORA A SEGNO, PARI BEFFA DI RIGONI
Gomez risponde al Pipita, al terzo gol di fila tra campionato ed Europa League, poi nuovo vantaggio di Bonaventura. Nel recupero, l'argentino dei nerazzurri pareggia il conto
Il primo giorno d’autunno a Milano è caldo come fosse agosto, ma la nebbia sugli orizzonti del Milan rispetta le consegne e cala al 91’: Rigoni regala all’Atalanta un 2-2 strappato coi denti e un punto di respiro dopo due k.o. di fila e deprime un Diavolo a due facce, dominatore nel primo tempo e pasticcione nella ripresa. I nerazzurri restano tabù per il Milan degli ultimi anni – la vittoria manca dal 2015, in casa dal 2014 – e ne frenano il processo di crescita: Higuain segna e Suso inventa, ma Donnarumma continua a prendere gol (da aprile) e ai gattusiani manca sempre quel veleno invocato dal tecnico alle vigilie delle gare. Cinque punti in classifica come i bergamaschi: Juve e Napoli sono lontane.
SEMPRE PIPITA — Rotto il ghiaccio in campionato, a Cagliari, e in Europa, in Lussemburgo, mancava il sigillo a San Siro e Higuain non ha perso tempo: gli bastano due minuti per sfornare un gol da copertina, una magnifica girata al volo su cross di Suso che fa tremare gli spalti dello stadio. Il Pipita infila la terza rete di fila e castiga ancora una volta l’Atalanta: 10 gol in 13 incroci tra A e Coppa Italia. Ma gli applausi li merita tutta la banda Gattuso, che costruisce l’1-0 partendo dalla difesa: Rodriguez imbuca centralmente per Bonaventura, sponda per Kessie, quindi Calabria, Suso e il capolavoro del Pipita. Rino in panchina si gode lo spettacolo, e soprattutto l’intesa tra l’argentino e il resto dei compagni, che cresce e si traduce in occasioni come non se ne vedevano da parecchio al Meazza. Gonzalo annusa la doppietta al 14’ ma lo murano, se la divora nel finale (che passaggio Bakayoko); e ancora: manda al tiro Biglia con una sponda dal limite e serve a Kessie un pallone alla “Cutrone” che l’ivoriano manda clamorosamente a lato della porta di Gollini allo scadere del primo tempo.
MILAN A META’, LA DEA RISORGE — Chiudere la prima fetta di gara in vantaggio di un solo gol, per il Diavolo, è ai limiti del delitto, perché i rossoneri fabbricano gioco e pericoli in area nerazzurra e gli uomini di Gasperini sono irriconoscibili: surclassati sul piano della corsa, disattenti in marcatura e timidi nella costruzione. L’unica palla gol arriva non a caso dagli sviluppi di un corner ed è l’ex Pasalic a sciupare di testa, deviando fuori da due passi un tiro sballato di Toloi. Nel frattempo il Milan aveva esultato ancora con Bonaventura (colpo di testa al 21’, annullato giustamente dalla Var per fuorigioco) e Jack sfiora di nuovo il raddoppio al 39’, colpendo il palo con una torsione tanto bella quanto difficile su cross di Calabria. Ai rossoneri dei primi 45’ manca il colpo del k.o.; a Gasperini, invece, non mancano i jolly per cambiare il corso degli eventi in una rosa costruita per campionato ed Europa: Rigoni e Zapata, entrati nell’intervallo, riscrivono il finale della storia. Sono loro che confezionano l’1-1 al 9’ del Papu (tocco in co-abitazione con Calabria, sin lì positivo) e mettono i brividi ai 50mila di San Siro. E sono ancora loro a mettere la firma sul 2-2 finale, che gela i rossoneri dopo il gol di Bonaventura (imbeccato dal solito Suso) nel recupero: il colombiano chiama Gigio al mezzo miracolo e l’argentino ex Zenit infila con un tap-in ai limiti del fuorigioco (ma regolare, Romagnoli lo tiene in linea). Gasp, in tribuna, può sorridere, la crisi è passata. Rino, negli spogliatoi, avrà parecchio da rimproverare ai suoi ragazzi.
Marco Fallisi


dal sito www.milannews.it

LE PAGELLE - KESSIE-ABATE, ERRORI DECISIVI. SUSO SFORNA ASSIST, PIPITA ANCORA IN GOL. MALE LA GESTIONE DEL FINALE
G. Donnarumma 6: tocca tantissimi palloni nei giri palla difensivi. È reattivo sulla conclusione di Zapata in avvio di secondo tempo. Esce malissimo nel finale di gara generando la mischia salvata da Rodriguez sulla linea. Fa il miracolo nel finale, ma Rigoni è tutto solo.
Calabria 5,5: spinge tantissimo ed è l’unico che accompagna le ripartenze con costanza. Un tiro-cross per poco non sorprende Gollini. Bruciato da Gomez in occasione del pareggio bergamasco. (21’ st Abate 5: in estrema difficoltà su Rigoni, perde Zapata in occasione del pareggio bergamasco, con il colombiano che spara a botta sicura).
Musacchio 6: nel primo tempo è praticamente perfetto. Non sbaglia un intervento, ringhia anche nella metà campo bergamasca e disinnesca Barrow insieme a Romagnoli. Zapata lavora di più di fisico e gli crea qualche problema in più.
Romagnoli 5,5: l’intesa con Musacchio c’è e si vede. I due non sbagliano praticamente nulla sia in fase di cooperazione sia quando si devono coprire le spalle a vicenda. E' lui che tiene in gioco Rigoni in occasione del 2-2 della Dea.
Rodriguez 6,5: l’asse con Bonaventura e Calhanoglu sta iniziando a decollare, con Ricardo che riesce a proporsi con maggior costanza anche davanti. Salva sulla riga di porta il colpo di de Roon che era indirizzato in porta.
Kessie 5: ha sulla coscienza la palla del 2-0, mandando fuori il face to face con Gollini al quale viene spedito da Higuain. Si mangia Freuler. Chiusura decisiva su Zapata a 10’ dalla fine. Perde Rigoni, in tandem con Abate, in occasione del 2-2.
Biglia 6,5: cuce gioco in maniera più evidente rispetto al solito. Si concede anche qualche trick mai fine a sé stesso. Aiuta anche le mezzali e i difensori in raddoppio.
Bonaventura 6,5: mette alla frusta i riflessi di Gollini con un mancino dalla lunga distanza. A volte si incarta in qualche dribbling di troppo, ma ha energia da vendere. Taglio perfetto al 15’ della ripresa per raccogliere l’assist di Suso che tramuta nel 2-1. (29’ st Bakayoko 5,5: dovrebbe dare fisicità e ritmo, ma non lo fa. Letale il modo in cui gestisce un contropiede nel finale che poteva essere decisivo).
Suso 7: pennella col suo mancino un assist meraviglioso per Higuain, che il Pipita tramuta nell’1-0. Castagne e Masiello lo prendono in coppia per limitarlo. Più concreto e con meno ghirigori, serve anche l’assist per il 2-1 di Bonaventura.
Higuain 7: gli bastano 100 secondi per sbloccare la partita con un destro al volo che è solo la parte finale del suo movimento. Prima sparisce dal campo visivo di Palomino e detta il passaggio a Suso, con lo spagnolo che gli regala un pallone meraviglioso. Mette in porta Kessie a fine primo tempo.
Calhanoglu 5,5: prova non sufficiente del turco, che ha sulla coscienza quel pallone che Suso gli apparecchia per andare sul 3-1. (dal 40’ st Castillejo sv).
Gattuso 5,5: il Milan gioca bene nel primo tempo, ma non concretizza la sua supremazia. Reagisce bene al pareggio di Gomez riportandosi sopra, ma nel finale di partita si abbassa troppo concedendo campo agli avversari, che non mollano e pareggiano.