Ritorno ai tabellini delle partite
< Partita precedente

   


31 agosto 2018, Milan vs Roma 2-1




dal sito www.milannews.it

PROBABILE FORMAZIONE - GATTUSO CONTRO IL NAPOLI SI AFFIDA AL 'VECCHIO' DIAVOLO. BORINI ESTERNO A SORPRESA, HIGUAIN FARO OFFENSIVO
La vigilia è fatta di parole e di attese, viaggi e pensieri. Ma fermandosi un attimo e chiudendo gli occhi, sembra quasi di sentirlo il fischio d'inizio del San Paolo. Tra esattamente 24 ore, il signor Valeri con il proprio fischietto aprirà ufficialmente la stagione sportiva del Milan, dirigendo una delle classiche del calcio italiano: azzurri contro rossoneri, Ancelotti contro Gattuso, Napoli contro Milan.
E proprio nel giorno antecedente al match in terra campana, dalla rifinitura di Milanello sono uscite indiscrezioni controcorrenti rispetto a ciò che è stato detto e scritto nel corso della settimana. Quasi un coup de théâtre, un'inattesa rimescolata al mazzo quando tutte le carte parevano chiare e prevedibili. I nuovi potrebbero (quasi) tutti partire dalla panchina, eccezion fatta per quel Gonzalo Higuain già faro lucente di un Diavolo alla caccia della Champions. Per Reina, Caldara, Laxalt, Halilovic, Castillejo e, sorprendentemente, Bakayoko, l'avvio del match sarà a bordo campo e non nel cuore del gioco. Rino, secondo le ultime, avrebbe optato per una formazione più 'rodata', plasmata nei lunghi mesi della stagione precedente. Dunque arretramento di Jack sulla mediana, niente debutto dal primo minuto per il centrocampista ex Chelsea, e Fabio Borini a vestire i panni del vice Çalhanoglu, assente per squalifica.
La base sarà sempre la stessa, con Donnarumma in porta protetto da Calabria, Musacchio (più avanti di Caldara in attesa che entri perfettamente nei meccanismi della difesa a 4), capitan Romagnoli e Rodríguez. Intoccabile Kessie, Biglia in regia e Bonaventura da mezzala sinistra d'assalto. Suso largo a destra, Higuain perno centrale di tutta la squadra e, novità del pomeriggio rossonero, Borini dal primo minuto.
Ecco dunque la probabile formazione rossonera: Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Ródriguez; Kessie, Biglia, Bonaventura; Suso, Higuain, Borini.





Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
Intervista a Giorgio Morini del Prof. Massimo Izzi, storico A.S. Roma, e di Colombo Labate
(da "Il Romanista" del 30 agosto 2018)




cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire




cliccare sull'immagine per ingrandire

Road to Milano, Milan Club Milanistra
cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire

Striscione per le vittime di Genova
cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

Striscione per Carlo Pellegatti


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)
cliccare sull'immagine per ingrandire

Milan Club Dublino (Irlanda)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Avanguardia)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Avanguardia)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Avanguardia)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Avanguardia)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire




cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire




cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire

Gordon Singer, Gruppo Elliott
cliccare sull'immagine per ingrandire

Gordon Singer, Gruppo Elliott
cliccare sull'immagine per ingrandire

Gordon Singer, Gruppo Elliott


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

La formazione rossonera
(by Luigi La Rocca - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire



cliccare sull'immagine per ingrandire

La formazione rossonera



cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire

Il gol di Kessié
cliccare sull'immagine per ingrandire

Il gol di Kessié
cliccare sull'immagine per ingrandire

Il gol di Kessié


cliccare sull'immagine per ingrandire

Il gol di Kessié
cliccare sull'immagine per ingrandire

Il gol di Kessié


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)




Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
(dalla "Gazzetta dello Sport" del 1° settembre 2018)
Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire




dal sito www.gazzetta.it

IN GOL KESSIE, FAZIO E CUTRONE
In pieno recupero Cutrone regala a Gattuso i primi 3 punti della stagione. A S. Siro gran protagonista la Var: annullata una rete a Higuain per fuorigioco e una a Nzonzi per un tocco di braccio
All’ultimo respiro. All’ultimo assalto, all’ultimo passaggio filtrante, all’ultimo guizzo. Vince il Milan, la Roma s'accartoccia su se stessa al 95’ e va al tappeto. La risolve Patrick Cutrone servito da Higuain: 2-1, dopo che sembrava ormai pari e patta, anche con la Var. Davanti a Kakà, a Leonardo e Maldini, al presidente Scaroni e a Gordon Singer, i rossoneri combattono e ancora una volta non capitalizzano una situazione di vantaggio, mentre la Roma è costretta a un’altra rimonta per provare a salvare la pelle. Ma stavolta non basta. L’anticipo della terza di campionato si tinge solo di rossonero.
MILAN CARICO — Una pioggia di applausi aveva salutato già i primi 45 minuti del Milan, quando le squadre erano rientrate negli spogliatoi. Scrosciante come il diluvio che bagna il debutto a San Siro. Non è solo la soddisfazione per l’1-0 sul tabellone a gasare i tifosi del Diavolo: rispetto al match di sei giorni fa al San Paolo, il vantaggio del Milan è maggiormente supportato da indizi e prove circostanziate. In altre parole: primo tempo molto positivo per la squadra di Gattuso, che conferma l’undici di Napoli (a parte Calhanoglu per Borini) e ne ricava una partenza solida, compatta, convincente. Il turco s’accende a sprazzi ma illumina, cercando lo spazio che si forma tra Fazio – centrale destro nella difesa a tre con Manolas e Marcano – e Karsdorp, a cui mancano misure e riferimenti.
KESSIE GOL — Meglio anche Biglia, che incrocia spesso le traiettorie con Pastore, trequartista giallorosso a supporto di Schick e Dzeko. Il ceco ha sulla testa l’unica mezza chance romanista nella prima metà di gara: facile per Donnarumma. E Higuain? Ha una voglia matta, vuole il primo gol con la nuova maglia, ma trova sulla sua strada Olsen, come Suso poco più tardi. Quando sembra che il portiere svedese - che qui eliminò l’Italia dalla corsa al Mondiale - possa vivere un’altra notte immacolata a San Siro, però, la parità si rompe. Minuto 40: filtrante di Bonaventura per Rodriguez, Fazio è molle in marcatura e Marcano addormentato sull’inserimento di Kessie, l’ivoriano ne approfitta e insacca l’1-0 con cui si va al riposo.
SCOSSA GIALLOROSSA — Di Francesco capisce che così non può andare avanti, manda in soffitta il 3-4-2-1 e passa al 4-2-3-1 inserendo l’ex El Shaarawy per Marcano. Per poco non trova subito il pari: se l’occasione di Higuain nel primo tempo era nata da una palla persa da Dzeko, stavolta è il Pipita a innescare involontariamente il bosniaco, che sfiora il palo con sinistro. E’ il preludio a una fase di partita più accesa, meno ordinata ma ricca di spunti. Anche Donnarumma, criticato dopo Napoli, si prende la sua ovazione uscendo alla disperata su El Shaarawy ben fuori dall’area. Al 59’, però, Gigio raccoglie la palla in fondo alla rete: non esce benissimo, El Sha controlla e scaraventa in mezzo, un rinvio sbilenco di Calabria trova Fazio che si fa perdonare e butta dentro l’1-1.
VAR E CONTRO-VAR — Passa appena un istante ed è già 2-1: Pipita in contropiede, salta anche Olsen e insacca, viene giù San Siro. Ma ha un piede in fallo. Troppo avanti. Var, come non detto, fuorigioco, abbiamo scherzato. E altra mazzata nel morale per il Milan in pochi minuti. Ma chi di Var ferisce, di Var perisce: all’80’ Nzonzi segna per la Roma sugli sviluppi di un corner, Guida convalida e poi attende il supporto video: controllo di braccio, niente gol.
PATRICK-GOL — Prima della fine, però, c’è tempo ancora per mille emozioni. C’è l’esordio di Castillejo, che si mette subito in mostra. E tra i vari cambi compare anche Cutrone, il ragazzo che in teoria doveva finire nell’ombra dopo l’arrivo di Higuain. In teoria. Perché invece, ironia della sorte, è proprio il Pipita a offrigli il pallone della gloria. Forse è nata una coppia, o almeno un’opzione tattica per i finali di gara. Di sicuro, è nata la prima vittoria del Milan.
Stefano Cantalupi


dal sito www.milannews.it

LE PAGELLE - PATRICK ALLA TOMASSON, HIGUAIN ASSIST GENIALE. RINO LA RIBALTA CON I CAMBI
G. Donnarumma 6: grande uscita da libero vecchio stampo su El Shaarawy lanciato verso la sua porta.  Fazio lo fa secco con una botta violenta e che passa nell’unico corridoio possibile.
Calabria 6,5: spinge molto e per poco non trova il gol con un destro violento, ma impreciso che supera sia Olsen sia la traversa. Martella la sua fascia, ma è suo lo sfortunato rinvio – sporco e in equilibrio precario – che diventa l’assist che Fazio tramuta in gol. Si rifà rubando palla a Nzonzi nel break decisivo che porta al gol di Cutrone.
Musacchio 7: annulla Schick per tutta la partita e quando Dzeko transita nella sua zona, trova la sbarra abbassata. Partita maiuscola dell’argentino dopo le critiche, giuste, post Napoli.
Romagnoli 7: Dzeko passa dalle sue parti, ma trova un muro. Elegante e incisivo al tempo stesso. Ci crede fino in fondo e guida i suoi con leadership.
Rodriguez 6,5: bello l’assist per il gol di Kessie, dove manda al bar Fazio e di destro trova il corridoio giusto per mettere in porta il compagno. Gioca una partita molto propositiva e ordinata in fase difensiva. (dal 76’ Laxalt)
Kessie 7: arriva a fari spenti sul cross sul secondo palo di Rodriguez e spacca la partita al termine di un primo tempo di alto livello.
Biglia 7: è tornato a spiegare in mezzo al campo. Detta il ritmo del palleggio con giocate anche difficili, ma di grande qualità.
Bonaventura 6: primo tempo ad alto voltaggio per Jack, che arriva a mostrare un paio dei suoi rimorchi. Nel secondo tempo, complice la stanchezza, perde lucidità (dall’84’ Cutrone 7: entra, ci mette la solita scarica ad alto voltaggio e poi, su cioccolatino di Higuain, fa esplodere San Siro confermando la regola del 2, segandno ancora alla seconda gara ufficiale)
Suso 6: è il meno incisivo di tutti, ma inizia a cambiare qualcosa – anche se è ancora troppo poco – nel suo stile di gioco.
Higuain 7: regista offensivo come non se ne vedevano da tempo. Il VAR gli annulla un gol per mezzo piede in fuorigioco, ma si rifà con un assist da trequartista per Cutrone ed esulta come se avesse segnato lui.
Calhanoglu 6,5: un’ira fino a quando le gambe gli reggono. Karsdorp non sa mai come prenderlo e disegna calcio con grande personalità come suo solito. (dall’81’ Castillejo 6,5: che impatto di Samu sulla gara. Frizzante con quel mancino tagliente).
Gattuso 7: il suo Milan  domina la Roma per 75 minuti e trova una vittoria da grande squadra, credendoci fino alla fine e mettendo l’avversario alle corde fino a trovare lo spazio per il montante vincente. La ribalta lui, con i cambi.