Ritorno ai tabellini delle partite
< Partita precedente

   


2 dicembre 2018, Milan vs Parma 2-1




dal sito www.milannews.it

PROBABILE FORMAZIONE - MILAN, CONTRO IL PARMA SARÀ 4-3-3: ABATE CENTRALE DIFENSIVO, MAURI PARTIRÀ DALL'INIZIO
Un monito da tenere ben a mente per la partita contro il Parma e per il resto della stagione. Il brivido vissuto dal Milan a cavallo tra primo e secondo tempo nella serata europea di giovedì deve servire da lezione: nessun avversario è da sottovalutare. Lo sa bene Gattuso che oggi in conferenza stampa ha più volte sottolineato i pericoli, neanche troppo nascosti, della sfida contro gli emiliani. Per sfidare la formazione di D’Aversa, il tecnico milanista tornerà al proprio 4-3-3 con alcune sostanziali novità.
ABATE CENTRALE – L’emergenza infortuni e la volontà di non stravolgere il proprio centrocampo, ha spinto Gattuso verso la scelta di lanciare Ignazio Abate nell’inedito ruolo di difensore centrale. Al numero 20 rossonero sarà richiesto di limitare le tanto rapide quanto pericolose incursioni di Gervinho, principale pericolo nella formazione crociata. Al fianco del classe ’86, Cristian Zapata si concentrerà sul fermare Inglese. I due terzini, invece, saranno Calabria e Rodriguez.
MAURI CONFERMATO – Dalla partita contro il Dudelange, Gattuso ha ricevuto anche risposte particolarmente positive, in particolare da Josè Mauri. Il centrocampista ventiduenne è subentrato a Bertolacci sul risultato di 1-2, contribuendo a fornire ai propri compagni la scossa per pareggiare e poi ribaltare il risultato. Vista la sua buona prestazione, Mauri verrà schierato titolare anche contro il Parma, nel ruolo di mezz’ala sinistra. Restano, invece, intoccabili Kessie e Bakayoko, la cui intesa cresce di partita in partita.
SUSO, CUTRO E CALHA – Calhanoglu si è finalmente sbloccato contro il Dudelange, trovando quel gol che può chiudere simbolicamente due mesi di difficoltà, tra infortuni e situazioni extra calcistiche. Il turco già domani può voltare pagina e aprire un nuovo capitolo in questa stagione, forte della fiducia di Gattuso, mai mancata nell’arco del campionato. Il terminale offensivo milanista sarà completato da Cutrone, che giovedì è diventato l’italiano più giovane a raggiungere quota dieci reti in campo europeo, e da Suso.
Questa dunque la probabile formazione del Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Abate, Zapata, Rodriguez; Kessie, Bakayoko, Mauri; Suso, Cutrone, Calhanoglu.





Cliccare sull'immagine per ingrandire

(dalla "Gazzetta dello Sport" del 1° dicembre 2018)




cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

In ricordo del nonno del Nostro Mirco,
mancato ieri


cliccare sull'immagine per ingrandire

In ricordo del nonno del Nostro Mirco,
mancato ieri
cliccare sull'immagine per ingrandire

In ricordo del nonno del Nostro Mirco,
mancato ieri
cliccare sull'immagine per ingrandire

In ricordo del nonno del Nostro Mirco,
mancato ieri


cliccare sull'immagine per ingrandire

In ricordo del nonno del Nostro Mirco,
mancato ieri
cliccare sull'immagine per ingrandire

In ricordo del nonno del Nostro Mirco,
mancato ieri
cliccare sull'immagine per ingrandire

In ricordo del nonno del Nostro Mirco,
mancato ieri


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire

(dal sito del Parma Calcio)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(dal sito del Parma Calcio)




cliccare sull'immagine per ingrandire

Gruppo alla Malpensa per Milan vs Parma, Milan Club Riviera dei Cedri (Calabria)
cliccare sull'immagine per ingrandire

Milan Club Bisceglie al seguito
cliccare sull'immagine per ingrandire

Milan Club Bisceglie al seguito


cliccare sull'immagine per ingrandire

Milan Club Modena al seguito
cliccare sull'immagine per ingrandire

Milan Club Bisceglie


cliccare sull'immagine per ingrandire

Milan Club Padova Rossonera al seguito
cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)


cliccare sull'immagine per ingrandire

Avanguardia Rossonera
cliccare sull'immagine per ingrandire

Avanguardia Rossonera
cliccare sull'immagine per ingrandire

Avanguardia Rossonera


cliccare sull'immagine per ingrandire

Avanguardia Rossonera
cliccare sull'immagine per ingrandire

Avanguardia Rossonera
cliccare sull'immagine per ingrandire

Avanguardia Rossonera


cliccare sull'immagine per ingrandire

Avanguardia Rossonera
cliccare sull'immagine per ingrandire

Avanguardia Rossonera
cliccare sull'immagine per ingrandire

Avanguardia Rossonera


cliccare sull'immagine per ingrandire

Avanguardia Rossonera
cliccare sull'immagine per ingrandire

Avanguardia Rossonera


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Curva Sud Milano)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Curva Sud Milano)






Sventolìo di bandiere in Curva Sud




cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

Avanguardia Rossonera


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Waregem)






Una fase della partita ed il tifo del Parma




cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Riccardo Gaggero)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Riccardo Gaggero)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Riccardo Gaggero)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Riccardo Gaggero)
cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Riccardo Gaggero)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Riccardo Gaggero)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Riccardo Gaggero)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(by Riccardo Gaggero)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire

(da Ac Milan - facebook)
cliccare sull'immagine per ingrandire

Paolo Maldini intervistato da Mauro Suma
per Milan TV al termine della partita






Alcune fasi della partita




Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
(dalla "Gazzetta dello Sport" del 3 dicembre 2018)




dal sito www.gazzetta.it

CUTRONE E KESSIE RIBALTANO I GIALLOBLÙ
La squadra di Gattuso va sotto a inizio ripresa con il colpo di testa di Inglese, poi l'attaccante e l'ivoriano firmano la rimonta che porta i rossoneri in zona Champions, in attesa della Lazio
In un anno di panchina rossonera, Rino Gattuso ha dimostrato con successo di non essere solo cuore e grinta, ma non si offenderà se affermiamo che il Milan visto oggi, vittorioso 2-1 sul Parma a San Siro, è un Milan alla Ringhio, nel “vecchio” senso: per un’ora scarsa Suso e compagni palleggiano facendo il solletico agli emiliani, poi vanno sotto e tremano. E si trasformano: fuori i ricami, dentro la carica e il veleno di Cutrone, che trascina ed entra nei due gol della rimonta. Patrick costruisce e segna il pari, recuperando un pallone che Suso gli ritorna, la difesa gialloblù sporca e lui trasforma in rete con una magnifica girata, e “procura” il rigore del 2-1 con un movimento che inganna Bastoni e quasi lo spinge al tocco di mano che nessuno allo stadio vede tranne la Var: Kessie dal dischetto non sbaglia e il Diavolo sale al quarto posto, in attesa della Lazio.
CHI CRESCE — Non è stato un bel Milan per novanta minuti, ma di questi tempi l’estetica può passare in secondo piano: servono punti e ne sono arrivati 4 su 6 in due gare senza Higuain. Non è stato un brutto Parma: D’Aversa ha imbrigliato a lungo i rossoneri e sfiorato il colpaccio con il colpo di testa di Inglese su corner di Svozzarella a inizio ripresa, nonostante una giornata grigia per le frecce Gervinho e Biabiany. La sua è una squadra ordinata e tosta, sa difendere e sfruttare le occasioni che si presentano: la classifica, già bellissima, potrà migliorare ancora nelle prossime giornate. Nel perenne stato di emergenza in cui versa il suo Milan, Gattuso può godersi due piccoli grandi successi: l’esperimento di Abate centrale nella difesa a quattro è riuscito e il capitano di oggi offre una buona alternativa ai titolari infortunati in vista dei prossimi match; il rendimento di Bakayoko, oggi schierato da centrale alla Biglia, cresce minuto dopo minuto: San Siro ha apprezzato sfornando applausi per gli interventi sempre puliti e utili del francese ed è esploso quando nel finale Timù ha arringato la folla dopo l’ennesimo pallone strappato agli avversari.
CHI SCENDE — Dopo il primo gol stagionale al Dudelange in coppa, Calhanoglu era atteso alla conferma ma la prova del turco non è stata sopra le righe come ci si aspettava. E i rossoneri continuano a trascinarsi il vecchio vizio di prendere gol: a Milanello si lavorerà duro anche sulle palle inattive. Con una certezza in più, però, perché la squadra che balbettava nei momenti difficili adesso ha imparato a gestirli e superarli: cuore e grinta a volte servono più della tecnica, Rino insegna.
Marco Fallisi


dal sito www.milannews.it

LE PAGELLE - CUTRONE ANCORA DECISIVO, KESSIE RIMEDIA L'ERRORE SUL VANTAGGIO DEL PARMA. OTTIMA LA PRIMA DI ABATE DA CENTRALE
G. Donnarumma 6: Inglese gira di testa da pochi metri e lo fa secco. Non ha colpe. Migliorato nettamente nella gestione del pallone con i piedi.
Calabria 6,5: spinge tanto sulla sua corsia e deve vedersela con due booster truccati come Gervinho e Biabiany. Non perde mai il duello con loro ed è anche molto attento in fase difensiva.
Abate 6,5: alla prima da centrale difensivo, comanda bene la linea. Sfrutta la sua velocità per raddoppiare sugli esterni emiliani e si sgancia con personalità quando ha spazio.
Zapata 6,5: annulla Inglese nel duello fisico. Si coordina bene con Abate nei movimenti di coppia e sfrutta gli spazi che gli lasciano gli attaccanti del Parma per impostare senza problemi.
Rodriguez 6,5: meno presente in zona offensiva, ma ottimo in quella difensiva. Iacoponi spinge più di Gagliolo e non ha paura nel prendere il tempo tra palla e avversario quando lo puntano.
Kessie 6: partita sulle montagne russe, dove alterna cose buone a cose meno buone. Glaciale nel trasformare il rigore del 2-1, pasticcione quando Suso lo mette in porta con il pallone del potenziale 3-1 calciato malissimo. Perde Inglese in occasione del gol del vantaggio ospite.
Bakayoko 7: dominatore assoluto della mediana. Recupera una quantità impressionante di palloni e vince tutti i duelli aerei. Inglese gli taglia davanti all’ultimo, ma lui non poteva fare molto. L’errore in marcatura è di Kessie.
Mauri 6: meno dinamico rispetto a giovedì, ma fino a quando è in campo, si fa sentire soprattutto in fase di pressione. A volte si fa spostare con semplicità (dal 53’ Borini 5,5: l’impegno è impagabile, ma sbaglia due letture facili facili che potevano mettere i compagni in porta).
Suso 6: meno scintillante del solito, ma tiene sempre in ansia la difesa del Parma. Varia il repertorio di giocate, andando ora sul mancino ora sul destro. Mette in porta Kessie, ma l’ivoriano si dimentica di fare gol. (dall’88’ Castillejo sv).
Cutrone 7: avvia e finalizza l’azione del gol del pareggio, e che gol. Destro al volo sul secondo palo, imparabile per Sepe. Sgomita con Bruno Alves e Bastoni senza paura, entra nell’azione del rigore abbassando la testa, inducendo Bastoni al fallo di mano.
Calhanoglu 6,5: sta tornando sui suoi livelli, anche se difetta ancora nella scelta del tempo di battuta verso la porta avversaria. Effettua almeno tre chiusure in ripiegamento da difensore puro. Anche davanti cuce bene le azioni.
Gattuso 6,5: azzecca anche la mossa Abate centrale nella difesa a quattro e il suo Milan torna a giocare un bel calcio. Poco concreta la squadra nel primo tempo, meglio nel secondo quando Cutrone viene cercato con maggior precisione. È un Milan camaleontico.