Ritorno ai tabellini delle partite
 
< Partita precedente

   


9 marzo 2011, Tottenham Hotspur vs Milan 0-0




dal sito www.gazzetta.it

PIRLO E AMBROSINI COL GRUPPO
8 marzo 2011 - I rossoneri si sono allenati in mattinata a Milanello per limare gli ultimi dubbi alla vigilia della sfida con il Tottenham. Allegri ha impegnato la squadra con esercitazioni tecniche e ha provato alcune soluzioni. Le buone notizie sono arrivate da Boateng che ha svolto l’intera seduta con il gruppo. In campo anche Zambrotta e Antonini regolarmente convocati. Alla comitiva si sono aggregati anche gli infortunati Ambrosini e Pirlo, mentre Gattuso ha preferito rimanere a Milano.





Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
Prepartita - Alcune pagine della "Gazzetta dello Sport" del 9 marzo 2011
Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire



cliccare sull'immagine per ingrandire

Le due squadre schierate prima della partita



cliccare sull'immagine per ingrandire
cliccare sull'immagine per ingrandire
Varie immagini della formazione scesa in campo a Londra
cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire






Kevin-Prince Boateng in azione
(dal sito www.virgilio.it)


Ibrahimovic fermato fallosamente
(dal sito www.virgilio.it)





Alessandro Nesta in uno dei tanti duelli aerei con Crouch
(dal sito www.virgilio.it)


Clarence Seedorf fa ripartire l'azione
(dal sito www.virgilio.it)


Il salvataggio sulla linea di Gallas
(dal sito www.virgilio.it)


Flamini in azione
(dal sito www.virgilio.it)



cliccare sull'immagine per ingrandire

Clarence Seedorf ed Ignazio Abate ringraziano i tifosi, dopo l'eliminazione dalla Champions




Il Milan Club Seregno e il Milan Club Ortona a Londra per Tottenham vs Milan 0-0
Clicca per vedere il video!

VIDEO (dal sito www.corrieredellosport.it)
I tifosi milanisti a Londra prima della gara con il Tottenham (si vede Stefano del Milan Club Seregno intervistato da un giornalista)
cliccare sull'immagine per ingrandire

Il gruppo del Milan Club Seregno a Trafalgar Square
fa amicizia con un gruppo di spagnoli


cliccare sull'immagine per ingrandire

Trafalgar Square
cliccare sull'immagine per ingrandire

Il gruppo del Milan Club Seregno a passeggio per le strade di Londra


cliccare sull'immagine per ingrandire

Il gruppo del Milan Club Seregno
a Trafalgar Square
cliccare sull'immagine per ingrandire

Il gruppo del Milan Club Seregno
a Trafalgar Square
cliccare sull'immagine per ingrandire

Il gruppo del Milan Club Seregno
a Trafalgar Square


cliccare sull'immagine per ingrandire

Il gruppo del Milan Club Seregno in una birreria di Londra nel pre-partita
cliccare sull'immagine per ingrandire

Il gruppo del Milan Club Seregno in una birreria di Londra nel pre-partita
cliccare sull'immagine per ingrandire

Il gruppo del Milan Club Seregno in una birreria di Londra nel pre-partita


cliccare sull'immagine per ingrandire

Il gruppo del Milan Club Seregno
a Piccadilly Circus
cliccare sull'immagine per ingrandire

Il gruppo del Milan Club Seregno
a Piccadilly Circus
cliccare sull'immagine per ingrandire

Il gruppo del Milan Club Seregno
a Piccadilly Circus


cliccare sull'immagine per ingrandire

Il Big Ben
cliccare sull'immagine per ingrandire

Il Palazzo di Westminster
cliccare sull'immagine per ingrandire

Il Palazzo di Westminster


cliccare sull'immagine per ingrandire

Panoramica del settore dei tifosi rossoneri
cliccare sull'immagine per ingrandire

Panoramica del settore dei tifosi rossoneri
cliccare sull'immagine per ingrandire

Panoramica del settore dei tifosi rossoneri


cliccare sull'immagine per ingrandire

Panoramica del settore dei tifosi rossoneri
cliccare sull'immagine per ingrandire

Cristian con lo stendardo
del Milan Club Seregno
cliccare sull'immagine per ingrandire

Cristian del Milan Club Seregno


cliccare sull'immagine per ingrandire

Panoramica dello stadio White Hart Lane
cliccare sull'immagine per ingrandire

Il Milan durante il riscaldamento
cliccare sull'immagine per ingrandire

Il Milan durante il riscaldamento


cliccare sull'immagine per ingrandire

Abbiati durante il riscaldamento
cliccare sull'immagine per ingrandire

Cori dei tifosi rossoneri durante il riscaldamento della squadra
cliccare sull'immagine per ingrandire

Cori dei tifosi rossoneri durante il riscaldamento della squadra


cliccare sull'immagine per ingrandire

Le due squadre schierate a centrocampo
cliccare sull'immagine per ingrandire

Le due squadre schierate a centrocampo
cliccare sull'immagine per ingrandire

Le due squadre schierate per le foto di rito


cliccare sull'immagine per ingrandire

Poco prima del fischio d'inizio
cliccare sull'immagine per ingrandire

Alessandro Nesta poco prima dell'inizio della gara


cliccare sull'immagine per ingrandire

Una fase della partita
cliccare sull'immagine per ingrandire

Una fase della partita


cliccare sull'immagine per ingrandire

Una fase della partita
cliccare sull'immagine per ingrandire

I giocatori del Milan applaudono i magnifici tifosi rossoneri



cliccare sull'immagine per ingrandire

Il Milan Club Ortona a Londra
cliccare sull'immagine per ingrandire

Il Milan Club Ortona a Londra
cliccare sull'immagine per ingrandire

Il Milan Club Ortona a Londra


cliccare sull'immagine per ingrandire

Il Milan Club Ortona a Londra
cliccare sull'immagine per ingrandire

Il settore dei tifosi rossoneri. Cerchiato, il Milan Club Ortona
(dal "Corriere dello Sport")

cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Curva Sud
cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Curva Sud
cliccare sull'immagine per ingrandire

Campania Rossonera Presente





(dal sito www.milannews.it)



cliccare sull'immagine per ingrandire

(dal sito www.milannews.it)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(dal sito www.milannews.it)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(dal sito www.milannews.it)


cliccare sull'immagine per ingrandire

(dal sito www.milannews.it)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(dal sito www.milannews.it)
cliccare sull'immagine per ingrandire

(dal sito www.milannews.it)



cliccare sull'immagine per ingrandire

Il "Corriere dello Sport" del 10 marzo 2011




Alcune pagine della "Gazzetta dello Sport" del 10 marzo 2011

Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire


Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire




dal sito www.gazzetta.it

MILAN, BEL GIOCO MA MANCA IL GOL. FINISCE 0-0: PASSA IL TOTTENHAM
I rossoneri dominano gran parte della gara e vanno vicini alla rete con Pato e Robinho, ma gli Spurs resistono e vanno ai quarti di Champions. Decisivo un salvataggio sulla linea di Gallas nel primo tempo
LONDRA, 9 marzo 2011 - Ha ragione José Mourinho quando afferma che la Champions League è la coppa dei dettagli. Basta un errore per rovinarti una stagione (la rete di Crouch a San Siro); oppure due clamorose occasioni da gol, senza dimenticare la bella prova dei rossoneri nel rovente White Hart Lane di Londra. Alla fine lo 0-0 premia il Tottenham che passa ai quarti pensando più a difendersi che a esibire un buon calcio.
KEVIN E GARETH - A Prince Boateng, Allegri non ha rinunciato; anche con una caviglia a mezzo servizio. Di Gareth Bale, Redknapp ha potuto anche farne a meno per buona parte della gara, ostentando una sicurezza invidiabile. Al ghanese il tecnico rossonero chiedeva profondità e spinta; il lasciapassare per Pato, Ibra e Robinho. Utile anche a dare spessore alla cerniera di centrocampo e contrastare le veloci offensive del Tottenham.
PARTENZA VELOCE - Perché dopo soli due minuti Van der Vaart spaventa Abbiati con un sinistro dal limite di poco a lato. Al 3’ Seedorf risponde con una palla in profondità per Ibra spazzata in angolo da Dawson. Gli Spurs pressano con la consueta spavalderia, ma il Milan risponde per le rime. Atteggiamento scontato non avendo nulla da perdere, tra l’altro favorito dai londinesi che non speculano e lasciano giocare.
GALLAS SULLA LINEA - Il Milan se la gioca e fa la partita con un possesso palla veloce e insistente. Al 16’ Gomes deve volare con i pugni per deviare in corner una punizione maligna di Ibra. Il tam-tam rossonero è ritmato e accende la spia rossa degli inglesi che giocano a intermittenza, subendo il martellante forcing di Seedorf e compagni. Così, al 26’, la sfida registra la gigantesca occasione da gol di Robinho, sventata con un prodigioso salvataggio sulla linea da Gallas. E’ l'incerto portiere Gomes l'anelloil punto debole degli Spurs e il Milan lo punta. Il brasiliano esalta le sue incertezze al 32’ quando in un modo o nell’altro respinge il sinistro di Pato. Redknapp allora corre ai ripari e chiede dalla squadra di avanzare di qualche metro, spingendo di più sulle fasce. Ma la mossa non rende. E fa una certa impressionare vedere Lennon arretrare per dare un aiuto alla difesa. Agli Spurs viene concesso solo un bolide centrale di Van der Vaart che Abbiati blocca con sicurezza. Per i rossoneri, quindi, un primo tempo esemplare; alla ricerca costante del gol, con un possesso palla devastante che ipnotizza il Tottenham.
ECCO BALE - Ma il riposo giova ai britannici. Già al 1’ Crouch con un inspiegabile colpo di testa mira di tutto tranne che la porta. C’è più Tottenham in campo, ma il Milan si fa subito notare con un diagonale di Flamini a lato dopo un'iniziativa di Pato. Le risposte degli inglesi, pur scontate come i cross per Crouch, sono però efficaci, perché spezzano la manovra del Milan. Dal canto suo la formazione rossonera, con Seedorf in prima fila, è impeccabile fino agli ultimi venti metri, dove si perde per la mancanza di lucidità di Ibra e l’attenzione nella marcatura su Pato. Eppure il gol è a portata di mano al 21’ quando Gomes smanaccia una conclusione ravvicinata di Robinho. Il 21’ è anche il minuto dell’ingresso di Bale (fuori l’opaco Van der Vaart) in partita (in realtà una sgambata), seguito a ruota da Antonini per Jankulovski e da Jenas che rileva l’evanescente Pienaar. Pesante l’uscita di Boateng al 31’; la caviglia non regge più e Allegri lo sostituisce con Merkel. Il Tottenham si aggrappa allo 0-0 che Pato potrebbe correggere con un potente tiro a fil di palo che fa gridare al gol. Come il fendente di Robinho nel recupero, alto sopra la traversa. Proprio una questione di dettagli: gli Spurs chiudono in difesa caricati dai cori del White Hart Lane, il vero uomo in più della serata.
Gaetano De Stefano


dal sito www.milannews.it
FANTASMA IBRA, SCIAGURATO BINHO, E L'EUROPA SE NE VA...
LE PAGELLE di Francesco Somma
Abbiati 6: Qualche brivido palla a terra, ma non compie nessun intervento degno di nota
Abate 6: Tiene a bada senza difficoltà la corsia mancina e risulta tra i più volenterosi in fase offensiva
Nesta 5: Concede tanto, troppo, più dell’accettabile allo spilungone Crouch, in gioco aereo, e cade più di una volta in fase di disimpegno
Thiago Silva 6: Crouch crea più problemi a Nesta che a lui, di gran lunga più determinato ed arrembante del collega romano, malgrado la testardaggine nella ricerca di dribbling in zona pericolosa
Jankulovski 5,5: Come all’andata, Lennon fa il bello e il cattivo tempo sulla sinistra: riesce poco e punto ad arginarlo, per fortuna senza conseguenze gravi (70’ Antonini sv.)
Flamini 5,5: Nelle file londinesi il gioco scarseggia, esentandolo da impegni particolari e dandogli la possibilità di coltivare maggiormente gli inserimenti in attacco, ma fatta eccezione per il solito intervento al limite, non riesce a incidere (87’ Strasser: sv)
Seedorf 6,5: Capitano di una formazione coraggiosa a cui è mancato il guizzo decisivo, risulta il migliore tra i compagni di reparto, gestendo con precisione ogni pallone, restando in partita fino alla fine
Boateng 5: Non gioca nella posizione in cui riesce a far male, e può anche darsi che la caviglia non sia ancora a posto, ma di fatto quelle che sbaglia superano di gran lunga quelle che indovina. (76’ Merkel: Tocca pochi palloni, mette lo zampino nell’azione finale di Pato ed entra in partita con sicurezza e determinazione)
Robinho 4,5: Che sbagli palloni che aspettano soltanto di essere sospinti in rete ormai non fa più notizia. Al limite del clamoroso due occasioni a pochi metri dalla porta, da segnalare in positivo soltanto la staffilata dal limite a pochi minuti dalla fine
Pato 5,5: Il migliore del trio offensivo, sigilla l’azione più bella del match con una bella conclusione dal limite. Poco rispetto a quanto ci si aspettava da lui dopo le ultime prestazioni in campionato
Ibrahimovic 4: Che risulti decisivo in campionato è assodato, ma da oggi è altrettanto lampante che l’Europa non è terra per i suoi gol. Al ritorno, come all’andata, i centrali inglesi gli tolgono fiato e gioco, facendolo sembrare piccolo come non mai
Allegri 5,5: A centrocampo come in attacco, ha gli uomini contati, pertanto è impossibile opinare sulle scelte effettuate, eccezion fatta per i pochi minuti concessi a Merkel, soprattutto alla luce della prova grigia offerta da Boateng. Resterà ancora a lungo il rammarico per aver lasciato l’Europa per mano di un avversario mediocre.