Ritorno ai tabellini delle partite
< Partita precedente

   


9 gennaio 2011, Milan vs Udinese 4-4




dal sito www.gazzetta.it

NESTA NON CE LA FA
8 gennaio 2011 - Nesta non ce la fa; dopo l'ottimismo del primo pomeriggio, Allegri ha deciso di non convocarlo insieme ad Abbiati, Jankulovski, Zambrotta, Boateng, Flamini, Pirlo, Inzaghi e lo squalificat. Questa la lista: Amelia, Roma, Di Fabio (50), Abate, Antonini, Bonera, Montelongo, Oddo, Papastathopoulos, Thiago Silva, Yepes, Gattuso, Merkel, Seedorf, Strasser, Cassano, Ibrahimovic, Oduamadi, Pato, Robinho.





Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
Prepartita - Alcune pagine della "Gazzetta dello Sport" del 9 gennaio 2011
Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire





Di Natale sigla il go ldello 0-1
(dal sito www.virgilio.it)


Gattuso in azione
(dal sito www.virgilio.it)




Alexandre Pato in gol...
(dal sito www.virgilio.it)


...per lui una doppietta contro l'Udinese
(dal sito www.virgilio.it)




Ibrahimovic segna il gol del pareggio al 92'
(dal sito www.virgilio.it)


Cassano festeggia Ibra dopo il gol allo scadere
(dal sito www.virgilio.it)




Ibra festeggiato per il gol del definitivo 4-4
(dal sito www.gazzetta.it)






cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Avanguardia Rossonera
(dal sito avanguardia1987.blogspot.com)
cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Avanguardia Rossonera
(dal sito avanguardia1987.blogspot.com)
cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Avanguardia Rossonera
(dal sito avanguardia1987.blogspot.com)


cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Avanguardia Rossonera
(dal sito avanguardia1987.blogspot.com)
cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Curva Sud
cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Curva Sud


cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Curva Sud
cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Curva Sud
cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Curva Sud


cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Curva Sud
cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Curva Sud
cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Curva Sud


cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Curva Sud
cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Curva Sud
cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Curva Sud


cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Curva Sud
cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Curva Sud
cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Curva Sud


cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Curva Sud
cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Curva Sud
cliccare sull'immagine per ingrandire

Foto Curva Sud




Maglia Rossonera e il Milan Club Seregno a San Siro per Milan vs Udinese 4-4
cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire


cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire



cliccare sull'immagine per ingrandire

Striscione di Maglia Rossonera
cliccare sull'immagine per ingrandire

Bandiere di Alternativa Rossonera
cliccare sull'immagine per ingrandire

Striscione di auguri di buon compleanno
da parte di Alternativa Rossonera


cliccare sull'immagine per ingrandire

Striscione di auguri di buon compleanno
da parte di Alternativa Rossonera
cliccare sull'immagine per ingrandire

Striscione di auguri di buon compleanno
da parte di Alternativa Rossonera
cliccare sull'immagine per ingrandire

Striscione di auguri di buon compleanno
da parte di Alternativa Rossonera


cliccare sull'immagine per ingrandire

Panoramica Curva Sud
cliccare sull'immagine per ingrandire

Panoramica Curva Sud
cliccare sull'immagine per ingrandire

Panoramica Curva Sud


cliccare sull'immagine per ingrandire

Striscione della Curva Sud contro Leonardo
cliccare sull'immagine per ingrandire

Striscione della Curva Sud contro Leonardo
cliccare sull'immagine per ingrandire

Striscione della Curva Sud
di ringraziamento a Ronaldinho


cliccare sull'immagine per ingrandire

Striscione di benvenuto a Cassano
della Curva Sud
cliccare sull'immagine per ingrandire

Striscione di benvenuto a Cassano di Alternativa Rossonera
cliccare sull'immagine per ingrandire

Striscione di Alternativa Rossonera


cliccare sull'immagine per ingrandire

Fumogeni in Curva Sud
cliccare sull'immagine per ingrandire

Fumogeni in Curva Sud
cliccare sull'immagine per ingrandire

Panoramica Primo Anello Blu


cliccare sull'immagine per ingrandire

Panoramica Primo e Secondo Anello Blu
cliccare sull'immagine per ingrandire

Le due squadre schierate
cliccare sull'immagine per ingrandire

Il saluto tra le due squadre


cliccare sull'immagine per ingrandire

I giocatori rossoneri
cliccare sull'immagine per ingrandire

Una fase della partita
cliccare sull'immagine per ingrandire

Una fase della partita


cliccare sull'immagine per ingrandire

Esultanza dopo il gol dell'1-1 di Pato
cliccare sull'immagine per ingrandire

Una fase del secondo tempo




Cliccare sull'immagine per ingrandire

Il "Corriere dello Sport" del 10 gennaio 2011



Alcune pagine della "Gazzetta dello Sport" del 10 gennaio 2011
Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire


Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire




dal sito www.gazzetta.it

MILAN-UDINESE, FOLLE 4-4. IBRA SALVA TUTTO AL 93'
I rossoneri raddrizzano la partita tre volte, dopo essere stati sotto anche 3-1 e 4-3, a due minuti dalla fine. Doppiette di Pato e Di Natale, ma è dello svedese il gol risolutore a tempo scaduto. Cassano entra dalla panchina e dà due assist
MILANO, 9 gennaio 2011 - Pomeriggio pazzo a San Siro. Per tre volte il Milan rimonta una bella ma sprovveduta Udinese: prima con Pato dopo la rete iniziale di Di Natale, poi con un autogol di Benatia e ancora con il Papero (dopo il 3-1 firmato da Sanchez e ancora il Totò capocannoniere). All'89' Denis riporta in vantaggio i friulani, ma il solito Ibra inventa al 93' il 4-4 che alla fine fa davvero comodo. Decisivo l'ingresso di Cassano, abile a dare uno scossone alla squadra, a servire due assist e tenere in corsa la squadra rossonera.
QUEL CHE RESTA DEL MILAN - Questa infatti è emergenza vera. Dopo Cagliari, Allegri aggiunge alla lista Abbiati e lo squalificato Ambrosini. Il tecnico, noto ottimista, digerisce il rospo, al contrario della Curva Sud a cui è rimasto sul groppo l'avvento di Leonardo all'Inter; sentimento chiaramente spiegato con uno striscione offensivo ("Leonardo uomo di m...). C'è Robinho alle spalle del rientrante Ibra, che è indispensabile come il pane, e Pato. In difesa Bonera è confermato al centro, mentre tra i pali c'è Amelia. Strasser si divide il centrocampo con Seedorf e Gattuso. Insomma, tutto il resto del Milan contro un'Udinese agguerrita e dal primo minuto con il coltello fra i denti.
CAMBI DI FRONTE - Guidolin lo aveva detto alla vigilia. E' una finale di Champions League da giocare senza timori riverenziali. A ritmo alto, pressando l'uomo. Detto e fatto. I primi dieci minuti sono bianconeri. Il Milan attende e rallenta il ritmo e si ritaglia occasionalmente momenti di bel gioco. All'11 grande intuizione di Pato che mette dentro per Ibra anticipato in angolo; tiro dalla bandierina che genera poi il sinistro potente del brasiliano che sfiora la traversa. Al 17' tocca a Ibra con un colpo di tacco smarcare in area Robinho; destro e palla fuori di poco. Al 18' si rivede l'Udinese: Seedorf anticipa Benatia pronto al tap-in, mentre è Amelia a respingere un traversone pericoloso di Di Natale.
PRIMA TOTO' E POI PATO - Come dice Allegri, guai ad abbassare la guardia. Sono infatti i friulani in pressing costante a comandare e a mettere insieme ben sei corner in 23'. Il Milan è in evidente difficoltà. Guidolin intuisce e invita i suoi a schiacciare i rossoneri, quasi ne sentisse prossimo il tracollo. Allegri fa alzare la squadra ma senza trovare soluzioni logiche; Seedorf, che deve sacrificarsi anche in difesa, non riesce a tenere in mano la bacchetta della regia. E' anzi l'Udinese a non farsi ingabbiare grazie ai suoi uomini di movimento. Una manovra così lucida e semplice che porta dritto al gol. Al 35' Totò Di Natale è bravo a spingere in rete una palla ribattuta dal palo colpito da Inler con un tiro dal limite. Sono momenti duri, ma come in altri frangenti, i rossoneri dimostrano ancora una volta di avere attributi adeguati. Dopo essere scivolato nell'area piccola al momento del tiro, Ibra al 46' trasforma un tiro sporco in assist per Pato, che da due passi non può sbagliare
CHE UDINESE - La ripresa inizia con Cassano che si scalda a bordocampo; il Milan comincia con una grande azione al limite e un tiro al volo di Pato deviato in angolo. Al 5' Handanovic fa il miracolo alzando oltre la traversa un gran destro di Robinho, defilato a destra. E' il miglior momento del Milan che cerca di cavalcare l'onda. Ma l'Udinese esce dalla morsa e torna in vantaggio. L'assist è di Isla, la prodezza è di Sanchez che di testa in tuffo gabba un distratto Bonera. La reazione del Milan c'è ma è molle. Il momento ideale per L'Udinese per cercare il colpo da k.o.. Un errore di Seedorf scatena Inler che allunga Di Natale. Totò fugge via e dopo cinquanta metri di corsa, supera con dribbling a rientrare Bonera e infila il 3-1 alla sinistra di Amelia
ECCO ANTONIO - Cassano entra per Seedorf al 24'. Il barese ci prova subito servendo Robinho. L'idea è giusta, ma Domizzi si immola per la causa e lascia il posto a Coda. Il Milan ci prova e si gioca il tutto per tutto. Handanovic con un volo magico dice no a Strasser, ma nulla può sulla parabola di Thiago Silva deviata nella sua rete da Benatia. Gol da capitalizzare e far maturare in banca. Pressing totale. Al 37' Cassano alza la testa e come a Cagliari tocca dolcemente. Per Pato che evita un avversario e infila nell'angolo. Ma la festa dura poco. Al 44' Denis, entrato al posto di Di Natale, si mangia Bonera, che commette l'ennesimo errore. Ma guai a non fare i conti con Ibra: al 48' estrae il coniglio dal cilindro. E chiude il pomeriggio pazzo. Per il Milan, adesso, è un punto guadagnato.
Gaetano De Stefano


dal sito www.milannews.it

PAURA E DELIRIO A SAN SIRO. THIAGO-GATTUSO MOSTRUOSI, SPLENDIDI CASSANO E LA RIMONTA. MA QUANTE INSUFFICIENZE...
LE PAGELLE di Matteo Calcagni
Amelia 5: Non perfetto sul primo gol di Di Natale, mostra qualche insicurezza di troppo anche nelle uscite. Responabilità anche sulla rete di Sanchez. Abbiati può dormire sonni tranquilli.
Abate 5.5: Cerca di affondare in attacco, ma spesso viene impattato dalla retroguardia bianconera. In fase di copertura non è perfetto. Nel finale avrebbe la palla del clamoroso 5-4, ma non riesce ad infilare Handanovic.
Bonera 5: Si fa infilare da Sanchez ad inizio ripresa, non riesce a contrastare Di Natale sul terzo gol e, a fine gara, tergiversa troppo e non riesce ad impedire il cross per Denis.
Thiago Silva 7.5: Immenso gladiatore, fa un duplice lavoro in difesa e si mostra decisivissimo in attacco, propiziando la rimonta grazie al cross deviato in porta da Beniata.
Antonini 5: Prova insufficiente quella del terzino ventottenne. Nel primo tempo è impreciso e, in occasione della rete di Di Natale, sbaglia clamorosamente il fuorigioco. Poco reattivo sul cross che porta alla rete del 2-1 nella ripresa. Da rivedere.
Gattuso 8: Trentatrè anni e non sentirli. Si fa scudiero di una squadra che prende acqua da tutte le parti. Non segna, ma i suoi recuperi e la sua benzina rendono possibile quella che, fino a metà secondo tempo, sembrava un'impresa irrealizzabile. Buon compleanno Rino!
Seedorf 5: Si mostra più pimpante rispetto a Cagliari, recuperando diversi palloni e mostrandosi più preciso. Nel secondo tempo però cala. La palla persa sciaguratamente che, di fatto, regala il gol del 3-1 all'Udinese, rende la sua prova insufficiente. (Cassano 7: Impossibile lasciarlo fuori, soprattutto dopo quanto mostrato nei due spezzoni contro Cagliari e Udinese. Cambia il volto della partita e propizia le reti del 3-3 e del 4-4 con due fantastici assist (già 3 in 2 partite disputate)
Strasser 6.5: Mostra ancora qualche pizzico di inesperienza, ma la stoffa c'è e si vede. Corre e si sacrifica, risultando spesso pericolosissimo anche in fase offensiva. Handanovic deve superarsi per negargli la gioia del gol.
Robinho 6.5: Non era facile interpretare il suo ruolo nella gara odierna. Non è un trequartista ma svaria e si sacrifica con costanza inesauribile. Un grande intervento di Handanovic gli nega il gol, ma non si scompone. Nel finale da una grossa mano per la doppia rimonta rossonera.
Pato 7: Si vede poco, questo è vero. Ma il Papero si mostra infallibile davanti alla porta avversaria: dopo il tiro alto ad inizio gara, sfrutta in maniera splendida gli splendidi assist di Ibrahimovic e Cassano, infilando l'impotente estremo difensore avversario con una bella doppietta. Essenziale.
Ibrahimovic 7: Fatica con i compagni nel primo tempo, ma tira fuori dal cilindro un assist al bacio per Pato al 45'. Nella ripresa sgomita e combatte, trovando poi il pareggio in pieno recupero, concludendo in rete con una grande giocata lo splendido passaggio di Fantantonio.
Allegri 6: Gli infortuni gli impediscono scelte differenti e, di fatto, l'undici titolare è praticamente obbligato. Cassano entra e cambia la partita. Sul 3-3 Merkel avrebbe potuto far correre meno rischi, ma il poker davanti rischia di regalare addirittura la vittoria.