Ritorno ai tabellini delle partite



DUBAI FOOTBALL CHALLENGE (EMIRATES CUP)
2 gennaio 2011, Al Ahli vs Milan 1-2




Cliccare sull'immagine per ingrandire

Il Milan sul Burj Khalifa a Dubai





Antonio Cassano in azione
(dal sito www.gazzetta.it)





Cassano e Seedorf
(dal sito www.gazzetta.it)




Alcune pagine della "Gazzetta dello Sport" del 3 gennaio 2011
Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire




dal sito www.gazzetta.it

MILAN OK, BATTUTO 2-1 L'AL AHLY. CASSANO, ESORDIO PROMETTENTE
Vittoria rossonera nell'amichevole contro la locale squadra dove milita anche Cannavaro: a segno Seedorf e Beretta. Il fantasista barese schierato subito nell'attacco in coppia con Pato. Infortunio per Robinho (non sembra grave)
DUBAI, 2 gennaio 2011 - Il Milan ha battuto 2-1 l'Al Ahli, la squadra dove milita anche Fabio Cannavaro.
FANTANTONIO - Molta curiosità per assistere all'esordio di Antonio Cassano con la maglia rossonera. Il fantasista barese nel primo tempo è apparso ancora alla ricerca della miglior condizione. Ha agito prevalentemente sui due lati dell'attacco cercando per lo più di fare l'uomo assist per gli inserimenti dei compagni. Un esordio tutto sommato tranquillo ma anche molto promettente: in un attacco come quello rossonero le caratteristiche di rifinitore del barese sembrano poter dare molto non appena salirà anche la condizione fisica.
DOPPIO VANTAGGIO - Il Milan è passato in vantaggio al 38' grazie a Seedorf che ha battuto il portiere avversario di sinistro ben servito da un assist di Pato. Altre, comunque, le occasioni per segnare dei rossoneri. Da segnalare in particolare un destro di Antonini a giro che ha esaltato il portiere locale Yousif e un tiro ravvicinato di Seedorf che sempre il portiere avversario ha neutralizzato alla grande.
INFORTUNIO ROBINHO - Nella ripresa entra in campo il Milan bis. Arrotonda il risultato al 27' il giovane Beretta di testa, da cross tagliato dalla destra di Robinho. Al 40' rete dei padroni di casa con Hassan con un gran sinistro dalla distanza. L'Al Ahli ha in pratica sfruttato al meglio l'infortunio di Robinho che ha colpito involontariamente una telecamera a bordo campo. Allegri non ha potuto sostituirlo e così i rossoneri si sono ritrovati in 10 nel finale che comunque non ha cambiato la sostanza.


dal sito www.milannews.it

IL MILAN VINCE L'EMIRATES CHALLENGE PER 2-1
- 93', entrata killer di Ibra su Hassan. A fine match, battibecco tra lo svedese e alcuni avversari.
- 92', filtrante di Oduamadi per Beretta, chiude la difesa araba
- 85', gran gol di Hassan per l'Al Ahly che di collo sinistro la mette, a spiovere, sotto l'incrocio.
- 81', infortunio preoccupante per Robinho che sbatte contro la protezione di una delle telecamere poste a bordocampo. Fasciato, non è rientrato in campo.
- 74', RADDOPPIO MILAN, Calibro 9 Beretta raddoppia su cross di Robinho
- 72', cross sballato di Oddo, Ibra non la prende bene
- 71' Cucchiaio di Robinho per Ibra che sponda di testa su Beretta che finisce in fuorigioco.
- Coro "Milan, Milan" da parte dei 12000 del Rashid Stadium
- Continua a suonare, molto fastidiosa, la sirena dello stadio. Milan molto aggressivo anche nella seconda frazione di gioco.
- 64', Bel filtrante di Strasser per Montelongo, chiude la difesa araba
- 62', gamba tesa di Beretta che prende in faccia Kalefa, punizione per l'Al Ahly
- 60', cross di Montelongo, stop volante di Ibra che viene contratto in corner.
- Molta intraprendenza dei giovani Montelongo e Beretta.
- E' un buon Milan anche quello che nel secondo tempo è sceso in campo con molti giocatori offensivi come Merkel, Montelongo, Ibrahimovic, Beretta e Robinho.
Tante novità di formazione nel secondo tempo, tra le quali l'inserimento di Montelongo a centrocampo e Beretta in coppia con Ibra. Ecco gli undici: Abbiati, Abate, Papstathopoulos, Bonera, Oddo; Ambrosini, Merkel, Montelongo; Robinho, Beretta, Ibrahimovic.
Buon primo tempo per il Milan nell'amichevole contro l'Al-Alhi di Fabio Cannavaro. A Dubai, i rossoneri dominano il match e vanno più volte vicino al raddoppio dopo il gol di Clarence Seedorf, su assist di Pato. Buona la prova di Antonio Cassano molto cercato dai compagni anche se, in evidente, sovrappeso. Pato, sembra invece, aver recuperato pienamento dallo stiramento accusato più di un mese fa.