Ritorno ai tabellini delle partite
 

   


13 gennaio 2010, Milan vs Novara 2-1




dal sito www.gazzetta.it

IN 19 PER IL NOVARA
12 gennaio 2010 - Oltre allo squalificato Ronaldinho, non compaiono nella lista dei convocati per la partita di Coppa Italia contro il Novara (domani a San Siro ore 16), Dida, Nesta, Beckham, Pirlo, Borriello, oltre agli infortunati Roma, Oddo, Onyewu, Zambrotta, Seedorf, Pato. Ecco i 19 nomi: Abbiati, Storari, Antonini, Bonera, Favalli, Jankulovski, Kaladze, Thiago Silva, De Vito (56), Abate, Ambrosini, Flamini, Gattuso, Merkel (52), Di Gennaro, Huntelaar, Inzaghi, Verdi (58), Zigoni (17).





Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere
Prima della partita
(dalla "Gazzetta dello Sport" del 13 gennaio 2010)



cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere

Prima della partita
(da "Leggo Milano" del 13 gennaio 2010)




cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere

Il biglietto della partita



cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire
La Curva Sud per la partita di Coppa Italia con il Novara
(dal sito www.fototifo.it)



cliccare sull'immagine per ingrandire cliccare sull'immagine per ingrandire
I tifosi del Novara accorsi in gran numero a San Siro
(dal sito www.fototifo.it)
cliccare sull'immagine per ingrandire

cliccare sull'immagine per ingrandire

cliccare sull'immagine per ingrandire



cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere

La Curva Sud per la partita contro il Novara
(dal sito www.curvasudmilano.it)
cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere

Un'altra immagine del tifo rossonero in Curva Sud





La Curva Sud per Milan vs Novara
(dal sito www.curvasudmilano.it)


La Curva Sud per Milan vs Novara
(dal sito www.curvasudmilano.it)





(dal sito avanguardia1987.blogspot.com)





La Curva Nord, occupata dai tifosi del Novara
(dal sito forum.tifonet.it - Bar Amaro Club 1899)





Pato, Ronaldinho e Dida
(dal sito www.virgilio.it)


I tifosi del Novara, accorsi in gran numero a San Siro
(dal sito www.virgilio.it)





Marek Jankulovski in azione
(dal sito www.virgilio.it)


Massimo Ambrosini in azione
(dal sito www.virgilio.it)





Pippo Inzaghi festeggiato dai compagni dopo il gol dell'1-0
(dal sito www.virgilio.it)


Ancora i festeggiamenti per il primo gol rossonero
(dal sito www.virgilio.it)





Pippo Inzaghi costrasta un avversario
(dal sito www.virgilio.it)


Jankulovski al tiro
(dal sito www.virgilio.it)



cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere

(da "Leggo Milano" del 14 gennaio 2010)




Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere
(dalla "Gazzetta dello Sport" del 14 gennaio 2010)




dal sito www.gazzetta.it

IL MILAN AI QUARTI DI COPPA. MA CHE FATICA COL NOVARA
I rossoneri vincono 2-1 a San Siro al termine di una partita durissima, ben giocata dalla squadra di Tesser che perde la sua imbattibilità. Di Inzaghi il vantaggio. Poi il pareggio di Gonzalez e la rete decisiva di Flamini
MILANO, 13 gennaio 2010 - L'imbattibilità del Novara si interrompe a San Siro negli ottavi di Coppa Italia. Dopo avere eliminato Parma e Siena, la formazione di Tesser si arrende al Milan, ma al termine di una prova entusiasmante, in cui fino al 36' della ripresa ha accarezzato un sogno. Rossoneri operai contro una squadra da applausi, sotto per il gol di Inzaghi, ma di nuovo in partita con il pareggio di Gonzalez. All'81' il gol decisivo di Flamini. Tre perle per una partita bella e ben giocata.
NOVARA CHIUSA PER IL MILAN - In diecimila accorrono infatti a San Siro come se fosse il Sivio Piola. Ma per Attilio Tesser il pensiero fisso è la promozione in B e la Coppa Italia diventa un obiettivo secondario. Tanto per citare due nomi, gli uomini di punta Rubino e Motta sono in panchina. Il turnover rossonero riguarda invece ben dieci undicesimi della formazione tipo. Si rivede Storari fra i pali. Anche Bonera in difesa, così Inzaghi e Huntelaar. Ma anche De Vito esterno sinistro difensivo e Di Gennaro dietro le punte.
LA LEGGE DI PIPPO - Milan e Novara applicano lo stesso modulo, il 4-3-1-2. Giocano corto a centrocampo e non rinunciano al pressing. Il Novara che morde le caviglie e schizza in velocità sulle fasce porta il marchio di Attilio Tesser, ma il difesa i rossoneri sono attenti e l'esperienza di Favalli e Kaladze limita i danni. In attacco, la muisca è la stessa, perché Coppa Italia o no, quando c'è da infilare la palla in rete Fillippo Inzaghi è presente. Il centravanti, al contrario dell'abulico e inesistente Huntelaar, si muove con sapienza e regala numeri. Soprattutto non perde il vizio, perché al 12', defilato a sinistra nell'area, ubriaca con una serie di dribbling Cossentino e infila nel sette alla sinistra di Fontana.
SUPER FONTANA - Ma il Novara non concede il fianco e quando può dà del filo da torcere ai rossoneri. Nelle frequenti ripartenze Gonzalez spaventa la squadra di Leonardo, ma sono spesso emozione e mancanza di esperienza a bloccare l'istinto del gol dei piemontesi, unici imbattuti fra i professionisti in Italia. E' invece Fontana a innescare un grande duello con i rossoneri respingendo e deviando gol fatti: almeno tre a Inzaghi e uno a Jankulovski.
MAGIA DI GONZALEZ - La ripresa inizia con Abate al posto di Bonera ma, soprattutto, con il pareggio del Novara. Magia di Gonzalez che irrompe al limite, confonde con il suo movimento Kaladze e fa partire un siluro imparabile per Storari. Il gol è un micidiale schiaffone per i rossoneri che non credono ai loro occhi. Per una decina di minuti il Milan subisce l'euforia degli azzurri che accarezzano sogni di gloria. La scossa la dà ancora una volta Inzaghi al 15', con uno stop e una girata che sfiora la traversa. Leonardo non ci sta e per dare spessore all'attacco inserisce il diciassettenne Verdi per Di Gennaro al 21'. Dal canto suo il Novara fa il suo dovere, anche se il suo ritmo è calato. Il Milan si getta in attacco, facendo prevalere più la sua forza d'urto che la convinzione. Il 2-1 di Flamini al 36' è infatti prepotente quanto potente: palla che si infila nel sette alla sinistra del bravo Fontana. E' il gol qualificazione; ai quarti i rossoneri se la vedranno con la vincente tra Udinese e Lumezzane.
Gaetano De Stefano