Ritorno ai tabellini delle partite
< Partita precedente

   


1° novembre 1953, Internazionale vs Milan 3-0




Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere

Ghezzi esce su Nordahl
(per gentile concessione di Renato Orsingher)



Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere

Gunnar Nordahl anticipato da Ghezzi



Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere

(da "L'Unità" del 2 novembre 1953)



Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere
(dal "Corriere dello Sport")



Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere
(da "La Stampa" del 2 novembre 1953)





La copertina de "Lo Sport" n.45 del 1953
Clicca per vedere il video!

VIDEO
(da "Istituto Luce", www.archivioluce.com,
grazie ad AF)




COMMENTO ALLA PARTITA tratto da "Milan-Inter, storia e gloria del derby di Milano", 1998 - Enrico Tosi

01.11.1953 - INTERNAZIONALE vs MILAN 3-0, Campionato di Serie A (8^ giornata)
I Campioni d'Italia dell'Inter sono giā in testa, dopo 7 turni di campionato, con 12 punti; precedono di un punto il Napoli, di 2 la Fiorentina e la Juve, di 3 i rivali del Milan. L'Inter č favorita. E vince nettamente. Sfortunato il Milan nel primo tempo per due brutti infortuni a Zagatti e a Beraldo, rimasti in campo per onor di firma. Il match-winner č Nyers che segna tre reti nella ripresa, riprendendo una respinta di Buffon su suo precedente tiro, con astuto tocco a precedere il portiere rossonero in occasione della seconda marcatura e infine su rigore, decretato da Agnolin per falo di Bergamaschi su Skoglund. "Le grande Etienne", cosė era chiamato dai tifosi interisti Stefano Nyers, che in precedenza aveva giocato in Francia, era rientrato in squadra, nel derby, dopo un violento litigio col presidente Masseroni che gli era costato il posto in squadra per le prime 7 giornate di campionato. Pochi giocatori sono stati osannati a Milano come questo zingaro apolide (ungherese solo di nascita) grande creatore di gioco e implacabile realizzatore.