Ritorno ai tabellini delle partite
 

   


13 settembre 1936, Lazio vs Milan 3-0




Cliccare sull'immagine per ingrandire

Il Milan nella sua formazione di fortuna allo stadio romano.
In piedi, da sinistra: Martini, Cossio, Gianesello, Capra, Moretti, Bartoletti, Rigotti, Zidarich. A terra: Bonizzoni, Poggi, Perversi
(per gentile concessione di Chrystian Calvelli)



Cliccare sull'immagine per ingrandire

L'attacco azzurro preme in area milanista. Il portiere Martini esce dalla porta per spezzare un'intesa tra Camolese e Costa
(per gentile concessione di Chrystian Calvelli)
Cliccare sull'immagine per ingrandire

Acrobatica rovesciata a terra da parte di Piola che sfuggito a Perversi.
Il guardiano rossonero blocca con sicurezza
(per gentile concessione di Chrystian Calvelli)



Cliccare sull'immagine per ingrandire

Una fase di gioco
Cliccare sull'immagine per ingrandire

Terzo punto per la Lazio. Lo segna l'ala Costa (che in foto non
si vede) con un tiro angolato, schizzato nettamente in rete
(per gentile concessione di Chrystian Calvelli)



Cliccare sull'immagine per ingrandire

(dalla "Gazzetta dello Sport")



Cliccare sull'immagine per ingrandire

(dalla "Gazzetta dello Sport" del 14 settembre 1936)
Cliccare sull'immagine per ingrandire

(dal "Corriere della Sera")



Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere

(da "La Stampa" del 14 settembre 1936)



Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
(da "Il Calcio Illustrato")




dal sito www.laziowiki.org

Note: spettatori 9000.
Giornata mite, terreno perfetto. Espulso al 29' pt Moretti per fallo su Baldo. Calci d'angolo 6 a 2 a favore della Lazio. Un primo tempo del Milan perfetto. Ordinato e attento il reparto difensivo rossonero non ha lasciato che pochissime occasioni ad una Lazio confusionaria e lenta. Anche in attacco i milanisti avevano dato qualche grattacapo ai difensori avversari che non erano, per altro, neanche troppo protetti dai mediani. Nella ripresa il gioco improvvisamente cambiato e, trovato il primo goal, la Lazio si espressa con un gioco arioso e avvolgente. Tralasciando la cronaca del pt, in quanto non densa di episodi significativi, si pu passare al ben pi interessante secondo: al 10' su calcio d'angolo battuto da Busani, il pallone ritorna sui piedi dell'ala che lo rispedisce al centro. Martini, circondato da molti avversari e compagni, manca clamorosamente l'uscita. Piola, spalle alla porta, si avvita in rovesciata e mette in rete. Al 27' Camolese allunga a Piola che sullo scatto lascia indietro due suoi controllori; arrivato a 5 metri da Martini lo infila con un rasoterra angolato. Inutili le proteste rossonere per un presunto fuori gioco. Al 32' un'azione veloce e travolgente, la pi bella della partita, vede protagonisti Camolese che serve Riccardi e da questi il pallone raggiunge Piola che, a sua volta, lo smista a Costa; l'ala sinistra supera in dribbling Rigotti, stringe al centro e scocca un tiro secco e potente come una fucilata. Il pallone batte sulla faccia interna del palo e schizza in rete.