Ritorno ai tabellini delle partite
< Partita precedente

   


2 febbraio 1936, Milan vs Ambrosiana Inter 2-2




Cliccare sull'immagine per ingrandire

Presentazione della partita
(dalla "Gazzetta dello Sport")



Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
Presentazione della partita
(dalla "Gazzetta dello Sport" dell'1 e 2 febbraio 1936)



Cliccare sull'immagine per ingrandire

Una fase di gioco



Cliccare sull'immagine per ingrandire

(da "Il Littoriale" del 5 febbraio 1936)



Cliccare sull'immagine per ingrandire

(dalla "Gazzetta dello Sport")



Cliccare sull'immagine per ingrandire

(dal "Corriere della Sera")



Cliccare sull'immagine per ingrandire

(da "Il Calcio Illustrato")
Cliccare sull'immagine per ingrandire

(da "Il Littoriale")



Cliccare sull'immagine per ingrandire e leggere

(da "La Stampa" del 3 febbraio 1936)



Cliccare sull'immagine per ingrandire Cliccare sull'immagine per ingrandire
(da "Il Calcio Illustrato")




COMMENTO ALLA PARTITA tratto da "Milan-Inter, storia e gloria del derby di Milano", 1998 - Enrico Tosi

02.02.1936 - MILAN vs AMBROSIANA INTER 2-2, Campionato di Serie A (17^ giornata)
Bologna, Juventus e Torino veleggiano in testa alla classifica dopo 16 giornate con 22 punti, l'Ambrosiana Ŕ a quota 17, il Milan nelle ultime posizioni con soli 14 punti. La societÓ rossonera Ŕ ospitante per calendario ma, per l'indisponiblitÓ del campo di S.Siro, si gioca all'Arena, come a dire che il Milan gioca in casa nella tana degli avversari. 18.000 spettatori in una giornata di sole. Terreno pesante. La tradizione non viene sfatata neppure questa volta: l'Ambrosiana-Inter resta un tab¨ per il Milan. I rossoneri vengono raggiunti solo a pochi secondi dal termine. Probabilmente meritavano la vittoria, ma la dea bendata sembra non stare mai dalla parte del "diavolo" almeno nei derby. Amborsiana in vantaggio, improvvisamente, grazie a un capolavoro d'intuizione di Peppino Meazza. Nella ripresa, in pochi minuti, il Milan capovolge il risultato con una doppietta d'astuzia e di prontezza di Arcari. Al 38' il Milan sfiora la terza segnatura, ma il palo salva Ceresoli. La beffa per i rossoneri arriva negli ultimi secondi di gioco: due corner consecutivi per l'Ambrosiana che preme disperatamente. De Maria batte dalla bandierina, Zorzan salta per afferrare la palla che per˛ gli scivola dalle mani, pressato com'Ŕ da De Vincenzi. La palla entra in rete di pochi centimetri. Si tratta, dunque, del disgraziato autogol di un portiere che aveva giocato una gara eccellente.