Ritorno all'indice stagione
< STAGIONE PREC.
STAGIONE SUCC. >



Cliccare sull'immagine per ingrandire

La rosa rossonera per la stagione 2006-07



dal sito www.wikipedia.org
Alla fine di maggio 2006 il Milan cede Rui Costa, il quale rescinde consensualmente il contratto per trasferirsi al Benfica, Jaap Stam, che torna nei Paesi Bassi, e Andriy Shevchenko, passato al Chelsea. La clamorosa partenza dell'attaccante ucraino genera grande disappunto tra i tifosi e nella stessa dirigenza, che prende atto della volontÓ del calciatore di lasciare il Milan. Per la sua sostituzione la societÓ ingaggia il brasiliano Ricardo Oliveira dal Betis Siviglia. Altri acquisti estivi sono Daniele Bonera, Yoann Gourcuff, mentre viene ingaggiato lo svincolato Giuseppe Favalli.
Pochi giorni pi¨ tardi, il 15 giugno, l'assemblea dei soci elegge per acclamazione Silvio Berlusconi presidente del Milan dopo un'assenza che durava dal 28 dicembre 2004, a seguito delle dimissioni per il divieto posto dalla legge Frattini.
A Berlino, il 9 luglio, cinque giocatori del Milan (Inzaghi, Nesta, Pirlo, Gattuso e Gilardino) si laureano Campioni del mondo con la Nazionale italiana, vincendo in finale contro la Francia i Mondiali di calcio in Germania.
Alla metÓ di agosto del 2006 il Milan, nell'ambito del processo per lo scandalo del calcio italiano, viene nuovamente deferito dal procuratore Palazzi per responsabilitÓ oggettiva. L'addetto agli arbitri Leonardo Meani Ŕ deferito per omessa denuncia riguardo a una presunta combine nella partita Arezzo-Salernitana della Serie B 2004-2005. Il 2 agosto la UEFA decide di ammettere con riserva il Milan al terzo turno preliminare della Champions League 2006-2007 contro la Stella Rossa. Superato abbastanza agevolmente il terzo turno preliminare (1-0 a San Siro e 2-1 a Belgrado), il Milan accede alla fase a gironi della competizione per l'ottava volta negli ultimi dieci anni.

AVVENIMENTI
Dopo un inizio in campionato favorevole, che consente alla squadra di azzerare rapidamente la penalizzazione di 8 punti, i rossoneri perdono alcuni match e si trovano lontani dalla vetta della classifica giÓ a novembre. La crisi di gioco e di risultati Ŕ addebitabile, secondo pareri diffusi, alla mancata preparazione fisica estiva per via dell'improvviso obbligo di disputare il terzo turno preliminare di Champions League. In Champions League, superato il terzo turno preliminare contro la Stella Rossa (1-0 a San Siro e 2-1 a Belgrado), il Milan accede alla fase a gironi della competizione per l'ottava volta negli ultimi dieci anni. Il club si impone nel suo girone eliminatorio composto da AEK Atene (battuto 3-1), Anderlecht (sconfitto 4-1 e 1-0) e Lille conquistando con due turni d'anticipo il primo posto (raggiunto per il quinto anno consecutivo) e conseguentemente, l'accesso agli ottavi di finale.
Nel nuovo anno il rendimento della squadra migliora. La dirigenza, criticata per non avere adeguatamente sostituito Shevchenko durante il calciomercato estivo, lasciando la squadra priva di un vero bomber, conclude in gennaio uno degli affari pi¨ importanti degli ultimi anni, portando in rossonero il fuoriclasse brasiliano Ronaldo, proveniente dal Real Madrid ed ex calciatore dell'Inter, ma che non pu˛ giocare nelle competizioni europee, ma che aiuterÓ la squadra in campionato siglando 7 reti in 14 presenze, oltre all'acquisto del campione del mondo Massimo Oddo, terzino prelevato dalla Lazio.
Per il prosieguo in Champions League, vista la scarsa propensione realizzativa di Oliveira (che chiuderÓ la stagione con 5 reti in 37 presenze), il tecnico Ancelotti torna al 4-3-2-1 giÓ caratterizzante le prime due fasi della massima competizione europea nel 2002-2003 e parte del campionato 2003-2004: sacrifica una punta per inserire un centrocampista in pi¨ (Ambrosini) e sposta Seedorf sulla linea della trequarti accanto a KakÓ. Intanto Kakß si rivela sempre pi¨ l'uomo chiave della squadra, apportando fra l'altro un fondamentale contributo in termini realizzativi come mai aveva fatto fino ad ora. Mentre in Coppa Italia Ŕ eliminato in semifinale dalla Roma, poi vincitrice della competizione, dopo aver avuto la meglio agli ottavi sul Brescia e ai quarti sull'Arezzo, ambito europeo il Milan prosegue il proprio cammino superando (0-0 e 1-0 a San Siro) il Celtic Glasgow negli ottavi di finale. Eliminato il Bayern Monaco (2-2 a San Siro firmato Pirlo e Kakß e 2-0 all'Allianz Arena con reti di Seedorf e Inzaghi), il Diavolo approda alle semifinali di Champions per la terza stagione consecutiva (quarta semifinale nelle ultime cinque stagioni). Qui, il Milan supera il Manchester United che, dopo avere avuto la meglio nella gara d'andata all'Old Trafford (3-2), viene nettamente sconfitto per 3-0 a San Siro nel ritorno subendo i gol di Kakß (giÓ autore di una doppietta all'andata), Seedorf e Gilardino.
Il club rossonero conquista cosý l'accesso all'undicesima finale della propria storia in Coppa Campioni/Champions League, la terza negli ultimi cinque anni, confermandosi protagonista assoluto della competizione, secondo club europeo nella classifica delle finali disputate alle spalle del Real Madrid (dodici). Nella finale dello Stadio Olimpico di Atene, il 23 maggio, i rossoneri si ritrovano opposti al Liverpool, come nel 2005. ╚ la seconda volta nella storia della Coppa dei Campioni/Champions League che due squadre si affrontano in finale a pochi anni di distanza. A differenza della finale di Istanbul di due anni prima, questa volta a vincere Ŕ il Milan, che batte per 2-1 gli inglesi al termine di una partita equilibrata, in cui i rossoneri sanno sfruttare al meglio le occasioni da gol create. Alla doppietta di Filippo Inzaghi segue, nel finale, il gol del Liverpool con Dirk Kuijt, che non impedisce al capitano Paolo Maldini di sollevare nuovamente, a quattro anni di distanza, la sua quinta Coppa dei Campioni, la settima per il club di via Turati, la quinta in vent'anni per il club rossonero. Kakß si laurea inoltre capocannoniere del torneo con 10 gol.
In campionato, dove perde entrambi i derby a venticinque anni di distanza dall'ultima volta, il primo per 3-4 e il secondo per 2-1, il club raggiunge l'obiettivo minimo stagionale, il piazzamento tra le prime quattro, con due turni di anticipo. I rossoneri non riusciranno, sia per la penalizzazione per lo scandalo del calcio sia per propri demeriti, a tenere il passo record dell'Inter campione d'Italia, che distanzierÓ il Milan di 36 punti (compresi gli otto di penalizzazione).
Alla fine della stagione, all'etÓ di 41 anni, si ritira dall'attivitÓ agonistica il vice-capitano Alessandro Costacurta, uno dei simboli storici della squadra degli ultimi venti anni. Il 13 maggio, nella gara contro il Catania, Paolo Maldini raggiunge le 600 presenze in Serie A, primo calciatore a toccare questa quota e con l'ottava finale di Coppa dei Campioni o Champions League che dire si voglia, uguaglia il record di finali disputate, stabilito precedentemente dallo spagnolo Francisco Gento con il Real Madrid.




Stagione precedente    STAGIONE 2006-07    Stagione successiva
Ragione sociale Associazione Calcio Milan S.p.A. (A.C.M.)
Ronaldo,
nuovo giocatore del Milan 2006-07
Colori sociali Rosso e nero a strisce verticali
Data di fondazione 13 dicembre 1899
Sede Via Filippo Turati, 3 - MILANO
Centro Sportivo Milanello - Carbonolo di Carnago (VA)
AREA DIRETTIVA
Presidente Silvio Berlusconi
Vice-presidenti Paolo Berlusconi, Adriano Galliani, Gianni Nardi
Amministratore Delegato Adriano Galliani
AREA ORGANIZZATIVA
Direttore Organizzativo Umberto Gandini
Team Manager Vittorio Mentana
AREA COMUNICAZIONE
Direttore della Comunicazione Vittorio Mentana
Vice Direttore della Comunicazione Giuseppe Sapienza
AREA MARKETING
Vice Direttore Commerciale e Marketing Laura Masi
AREA TECNICA
Direttore Sportivo Ariedo Braida
Allenatore Carlo Ancelotti
Allenatore in Seconda Mauro Tassotti
Preparatori Atletici

Daniele Tognaccini, Fabio Allevi, Bruno Dominici, Sergio Mascheroni, Giovanni Mauri, Andrea Primitivi, William Tillson

Allenatori dei portieri William Vecchi, Beniamino Abate
Respons. Settore Giovanile Angelo Colombo
AREA SANITARIA
Responsabile Sanitario Armando Gozzini
Medici Sociali Jean Pierre Meersseman, Massimo Manara
Fisioterapisti Giorgio Puricelli, Tomislav Vrbnjak, Marco Paesanti, Cristiano Parolini, Roberto Morosi
Massaggiatori e Athletic trainer

Roberto Boerci, Endo Tomonori

SQUADRA
Capitano Paolo Maldini
Sponsor Bwin
Campo sportivo Stadio San Siro - MILANO
Giocatori di partite ufficiali Massimo Ambrosini, Luca Antonelli, Daniele Bonera, Marco Borriello I, Gastone Bottini, Cristian Brocchi, Marcos Evangelista de Moraes Cafu, Alessandro Costacurta, Matteo Darmian, Nelson Dida, Davide Di Gennaro, Giuseppe Favalli, Gennaro Ivan Gattuso, Alberto Gilardino, Yohann Gourcuff, Leandro Damian Grimi, Alex Guerci, Filippo Inzaghi I, Marek Jankulovski, Ricardo KakÓ, Zeliko Kalac, Kakhaber Kaladze, Matteo Lunati, Paolo Maldini (cap.), Alessandro Nesta, Massimo Oddo, Ricardo Oliveira, Andrea Pirlo, Luiz Nazario de Lima Ronaldo, Clarence Seedorf I, Serginho, Dario Simic, Marco Storari
Palmares 7^ Coppa dei Campioni (Champions League)
Trofeo "Luigi Berlusconi"
Trofeo TIM

La Squadra "Allievi Nazionali" vince il titolo di Campione d'Italia
La Squadra "Primavera" vince il Trofeo "Dossena"
La Squadra "Primavera" vince il Memorial "Mattia Dal Bello"
La Squadra "Giovanissimi" vince il Trofeo "Gaetano Scirea"