Ritorno all'indice stagione
   



Cliccare sull'immagine per ingrandire

Quadro con la formazione del Milan Campione d'Italia 1950-51



Cliccare sull'immagine per ingrandire

Quadro celebrativo dello scudetto rossonero 1950-51


(da "Lo Sport" n.7 del 1951)





Il Milan 1950-51 sul "Guerin Sportivo"





Un gagliardetto milanista dopo la conquista del 4° titolo nazionale





Giubilo dei tifosi milanisti, che invadono San Siro
dopo la notizia della sconfitta dell'Internazionale


I tifosi rossoneri festeggiano lo scudetto 1950-51



Cliccare sull'immagine per ingrandire

Silvestri e Annovazzi, stagione 1950-51
(per gentile concessione di
Fabrizio del sito www.laziowiki.org)
Cliccare sull'immagine per ingrandire

Le varie scene di sofferenza e di giubilo dei rossoneri per lo scudetto 1950-51


Il trio svedese Gre-No-Li con il piccolo Nordahl
ed alcuni tifosi negli spogliatoi di San Siro








Il massaggiatore rossonero Verola
festeggia lo scudetto con Liedholm e Gren


Cliccare sull'immagine per ingrandire

(dal "Corriere della Sera" del 16 giugno 1951)
Cliccare sull'immagine per ingrandire

(dal "Corriere della Sera" del 19 giugno 1951)





Gunnar Nordahl portato in trionfo dai tifosi dopo la conquista dello scudetto 1950-51





Il D.T. rossonero Toni Busini colto da malore alla notizia della sconfitta dell'Inter a Torino, il Milan Campione d'Italia dopo 44 anni


10 giugno 1951, dopo il grande spavento, il Milan ufficialmente Campione d'Italia. Negli spogliatoi festeggiano Nils Liedholm, l'allenatore Lajos Czeiler, Gunnar Gren, Gunnar Nordahl. Dietro a loro Tony Busini, davanti il massaggiatore, forse Domenico Magnani





Stretta di mano Trabattoni-Busini
dopo la conquista del tricolore
da "Il Calcio Illustrato")


Tony Busini bacia Nils Liedholm negli spogliatoi di San Siro
(da "Il Calcio Illustrato")


Il presidente rossonero Umberto Trabattoni bacia Gunnar Nordahl
(da "Il Calcio Illustrato")



Cliccare sull'immagine per ingrandire

I tifosi rossoneri si affacciano ad una finestra degli spogliatoi.
In primo piano, il dirigente Germano Trezzi
con gli occhi gonfi di lacrime di gioia!
(per gentile concessione di Umberto Trezzi, figlio di Germano)
Cliccare sull'immagine per ingrandire

Renzo Burini, commosso al punto da star realmente male.
Tognon, curiosamente con una sigaretta, lo sorregge e lo consola
(per gentile concessione di Umberto Trezzi, figlio di Germano)





Il Milan scudettato in piscina





Gunnar Gren e Renzo Burini si abbracciano
negli spogliatoi (da "Il Calcio Illustrato")


Tifosi rossoneri applicano lo scudetto sul petto del Diavolo che ride di gusto
(da "Il Calcio Illustrato")



 
PAGINA SUCCESSIVA >